Valerio Scanu è il vincitore del 60° Festival di Sanremo. Protesta dell’orchestra contro il televoto


Valerio Scanu (foto Kikapress)

guarda la gallery

  • Valerio Scanu (foto Kikapress)
  • Valerio Scanu (foto Kikapress)
Valerio Scanu (foto Kikapress)

Valerio Scanu (foto Kikapress)

Valerio Scanu, con il brano “Per tutte le volte che…”, è il vincitore del 60° Festival di Sanremo. Nella resa dei conti finale, quando a decidere è stato solo il televoto, ha avuto la meglio sul contestatissimo trio Pupo-Emanuele Filibero-Luca Canonici (“Italia amore mio”) e su Marco Mengoni (“Credimi ancora”), terzo classificato.

Per il secondo anno consecutivo, dunque, il vincitore di Sanremo proviene da “Amici di Maria De Filippi”. L’anno scorso era toccato a Marco Carta, quest’anno al 19enne sardo della Maddalena, secondo classificato nell’edizione 2009 del talent di Canale 5. Che la vittoria sia tutta nel segno di “Amici” lo prova anche il fatto che il brano di Valerio è scritto (parole e musica) da Pierdavide Carone, concorrente dell’attuale edizione. Inoltre, Valerio ha potuto contare su Beppe Vessicchio (direttore musicale di Amici) come direttore d’orchestra. Il Sanremo di Valerio era iniziato con l’eliminazione nella seconda serata per poi proseguire con il ripescaggio di giovedì, ottenuto grazie anche al duetto con Alessandra Amoroso.

Gli ultimi minuti della serata sono stati movimentati dalla protesta del pubblico in sala e, soprattutto, dell’orchestra, contro la presenza di Pupo ed Emanuele Filiberto nella rosa dei tre finalisti. I musicisti hanno addirittura strappato gli spartiti in segno di protesta.

Il premio della critica “Mia Martini” è andato a Malika Ayane e alla sua “Ricomincio da qui”.

Nella conferenza stampa subito dopo la vittoria, Valerio Scanu ha dedicato la sua vittoria a tutti quelli che credono in lui, dai genitori ai fan che sono venuti a vederlo a Sanremo, aspettando per ore sotto la pioggia. “Qui ero solo, non avevo vicino i miei familiari. Il loro calore mi è servito mentre mi seguivano in ogni spostamento. Mi hanno sostenuto da vicino e da lontano. E io li ho seguiti costantemente su Facebook”.

Ha poi aggiunto: “In questi giorni ho imparato a essere più disponibile nelle interviste, prima ero più chiuso. Maria De Filippi era contentissima, mi ha chiamato subito dopo la vittoria. Ho fatto maturare la mia interpretazione con Vessicchio giorno per giorno. Dopo la tensione del debutto è via via migliorata”.

“Non sono venuto per vincere, ma era importante partecipare. L’ho preso come un trampolino per continuare su questa strada”.

Scritto da: redazione sorrisi

Lascia un Commento

Newer Comments →
    • Come l’anno scorso ancora un vincitore uscito “amici” della De Filippi…
      Peccato per altri artisti che avrebbero meritato di più.
      Solo coincidenze?

    • Sono davvero delusa da Sanremo!!!!!!!!! Non è possibile che abbia vinto un altro di amici……quando la vittoria la meritava un vero artista come Marco!!!!!!! Secondo me c’+è qualcosa sotto….se partecipa uno di amici vince………..e questo non è giusto!!!!!! Non va bene!!!!!!!!!! Marco è riuscito ad emozionare……..sl lui è stato in grado di modificare la sua canzone diverse volte…….sl lui è un re da palcoscenico….sl lui sa riempire il palco…..mi dispiace davvero MArco!!!!!!! Tu per me hai vinto e vincerai x sempre!!!!!! Grazie x le emozioni che mi hai fatto vivere!!!!!!! Una cosa è certa da ora nn guarderò più sanremo…ci sn sl ingiustizie e truffe!!!!!!!! Sl di una cosa sn davvero contenta…di Antonella…Brava Anto!!!!!!!! sei stata magnifica!!!!!!!detto ciò….una lunghissima carriera a MArco!!!!!!!!!!!!!!!

    • è uno schifo
      una VERGOGNA.
      i tre addirittura secondi e marco un vero talento un vero artista che finisce relegato al trezo posto.
      è l italia che va e poi non si meraviglino che tanti artisti snobbano il festival..

    • SONO CONTENTISSIMA CHE ABBIA VINTO VALERIO!!! valerio è l’unico in questa edizione che se lo meritava davvero…. e per il 2° e 3° posto sono d’accordo.. la votazione è stata quella che mi aspettavo… Marco è arrivato 3° classificato, e menomale altrimenti se vinceva si montava la testa più di come è ora!!! per me lui non doveva neanche essere fra i primi 3!!!!
      VALE LA TUA VITTORIA é MERITATISSIMA!!!!
      vai avanti così… sei speciale…
      GRAZIE… “PER TUTTE LE VOLTE CHE….”….. MI REGALI QUESTE EMOZIONI….!!!!!!!!!!!!!

    • nn doveva vincere valerio neanche una emozione a dato nn mi piace. nn dovevanno andare in finale neanche gli altri pupo e marco .

    • Valerio canta bene ma MARCO e’ assurdo!!!Marco spacca,Marco interpreta, Marco è rock, Marco è novità..Valerio canta. PUNTO.
      giadina.93 sii obiettiva, non dire che Marco è presuntuoso xk se c’e’ uno presuntuoso quello è Valerio, zero emozione, faccia da schiaffi,ad Amici era tagliente come una vipera..Marco è umile e fragile, Marco è un vero artista, ma sai cosa vuol dire artista??CREARE..MARCO PRENDE LA MELODIA E LA STRAVOLGE, LA SCONVOLGE E LA RICREA OGNI VOLTA..ARTE,capisci la parola?
      E basta con questo fanatismo..prima quella nullità di MARCO CARTA ora Valerio,tutto per voi fans che guardate solo le superficialità !!

    • Personalmente sono contento che abbia vinto Valerio, sarà anche perché lo “conosco” meglio, dato che seguo Amici ma non X-Factor.
      Però anche Marco non mi dispiaceva affatto e questa sua interpretazione mi ha colpito molto.
      Valerio diciamo che è meno d’impatto perché ha, tra i suoi punti di forza, la vocalità, che è raffinata, e questo non tutti l’apprezzano. E’ ovvio che l’emozione, la stranezza, anche il guizzo di creatività, arrivano prima, ai più. Però Valerio è anche un personaggio popolare e sicuramente questo lo ha aiutato. Per me meritava, speravo vincesse ed è stato così. Se avesse vinto Marco e Valerio fosse arrivato al 2° posto non sarei rimasto male ugualmente.

    • nn ci credo mi sembra un incubo neanke secondo è arrivato ma terzo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!dopo quel trio VERGOGNOSO
      avrei voluto ke vincesse marco era il superfavorito e tutti pensavano avrebbe vinto lui e nn quello stoccafisso di VALERIO oddio nn ci credo davvero
      marco mi piace tantissimo sa emozionare sempreeeee
      valerio ha vinto solo xk esce da AMICI e tt le ragazzine lo amano come marco carta l ano scorso…..davvero vergognoso! ed è stato battuto persino dai 3!come è possibile?!!!da favorito a terzo!
      sono sicuro ke avra molto + successo di quel valerio e fra un anno sara completamentedimenticato

    • P.S. sono daccordo con pedrettina….marco è davvero un artista un grande

    • schifato dalla deriva di “regime”del Festival di Sanremo,dalla indegna conduzione della sempre piu’goffa ed incapace Antonellona Clerici,dall’intervento con spot marchetta di Pupo (da spedire a spalar merda su Marte), finalista insieme all’immondizia Savoia con il suo poema lirico italico populista,melenso,retorico,car…ico di immondi sentimenti patrii di una solita Italietta mediocre,piccola,becera,qualunquista ed in mano al televoto ed ai figli e figliastri cloni della De Filippi e soci,e dell’altrettanto vergognoso siparietto talk show strumentalizzato dal tricheco Costanzo,sfociato in una altrettanta populista tribuna politica,va a letto,rimpiangendo le vecchie giurie di qualità,quelle sparse in tutte le sedi Rai d’Italia,e non corrotte dal meccanismo del reality e del televoto,che ha creato solo dei mostri ,eliminando il talento. Ridateci il Festival di Sanremo,quello vero e non questo penoso reality show che ha inchiodato milioni di italiani che non avevano neppure una controprogrammazione da scegliere in alternativa.Inutile poi parlare del completo delirio della serata finale, con totale imbarazzo del pubblico pensante sia a casa che in platea,(sembrava di stare su SCHERZI A PARTE)e dell’audio che neppure una tv locale avrebbe offerto per quasi un’ora di microfoni in pieno tilt.
      VERGOGNA……………………………….
      E’UNO SCHIFO,L’ENNESIMO DI UNA ITALIA ORMAI IN TOTALE CRISI MORALE ARTISTICA CULTURALE.
      RAI DA CHIUDERE!!!!!!!!!!!! (MEDIASET PURE)

    • Valerio Scanu: felice per lui che abbia vinto, ma la canzone in se era abbastanza insulsa. Ben musicata da Vessicchio ma assolutamente piatta e senza molto senso.

      Mengoni: ‘na chiavica. La sua ultima esibizione è stata una sofferenza assoluta. Non beccava una nota nemmeno per caso. Una serie di stecche imbarazzanti. Una sequela di acuti stile “mi hanno pestato l’alluce” che davano semplicemente fastidio.
      Voleva vincere. Era sicuro di vincere. E alla proclamazione del vincitore ha avuto una espressione eloquente. Giustamente ridimensionato.

      Pupo, Emanuele F. e Canonici: la canzone ha un senso nel testo e anche musicalmente. Ma è stata cantata in modo imbarazzante. 10 per il marketing ma 0 spaccato in musica. Non dovevano arrivare in finale.

      Arisa e Cristicchi: ironici, freschi, divertenti. Se avessero vinto loro sarebbe crollato il palco. Ma le canzoni meritavano non tanto per le qualità musicali o per i testi elaborati, ma proprio per la capacità di entrare in testa e far sentire bene.
      Vincitori morali (se non altro per quando ci faremo la doccia).

      Malika: tutta sta genialità non l’ho vista. Premio della critica, vabbé. Solitamente lo vincono le canzoni “kulturali”, o che i critici credono lo siano, ma che al pubblico provocano diarrea. La vedremo alla prova del nove=quante copie venderai?

      Costanzo: è riuscito ad essere più insopportabile di Rutelli quando va a Porta a Porta: più preoccupato di dire “la cosa giusta” che di fare qualcosa di pertinente alla serata. Risultato=invita tre disgraziati che appallano tutti e che sembrano tre fenomeni da baraccone. Fa parlare Bersani e al loggione girano vorticosamente (e anche giustamente). Riesce a strafare perfino quando ricorda Buongiorno. Ricordarlo all’inizio del festival avrebbe avuto senso. In quel momento dello spettacolo è sembrato totalmente fuoriluogo.

      La Clerici: difficile stabilire se sia stata più orrenda lei e i suoi modi goffi o i vestiti di Gai Mattiolo stile “zuppa inglese”. Forse vi è una concomitanza di fattori. Preferiamo non saperne di più: ignorance is bliss.

      Il Festival: spacca gli ascolti e travolge l’edizione bonolisiana (neologismo). Ma è come l’inter: anche quando vince non convince. Spettacolo lento, a tratti ampolloso. Ospiti non proprio adeguati. Assenze piuttosto strane (ma comprensibili). Il solito carrozzone RAI, i soliti eccessi pubblicitari (tranne la Wind che ha riciclato gli spot. Aria di crisi?). Il festival degli amici e degli amichetti, con tanto di promo per il programma/fiction/partecipazione/sporsorshipperfuturapresentazionedelfestival (leggi Facchinetti; poi recita 10 pater, ave e gloria per scongiurare la cosa) risulta abbastanza insopportabile, cosi come il messaggio sul canone.
      Nel complesso si trascina fino alla finale. Ma per cortesia non ripetiamo l’esperienza del Clerici style una seconda volta, o giuro che lancio Bigazzi sul palco dell’Ariston.

    • Una brutta finale con dei vincitori tutti provenienti da trasmissioni tivù e una giuria orchestrali impotente.
      Scanu e il trio esclusi dalle giurie demoscopiche e bocciati dalla giuria orchestrale non avrebbero dovuto tornare in gara…e mi auspico che l’anno prossimo ci sia una giuria a scegliere chi far vincere almeno nella terna finale.
      Credo sia la più brutta finale che ho mai visto e che lascia insoddisfatti quasi tutti per l’esclusione di Malika ma anche di pezzi molto belli come quello di Povia o Cristicchi.
      Niente a che fare con l’edizione dell’anno scorso…Marco Carta non fù bocciato dalle giurie demoscopiche e non fù contestato dagli orchestrali quando vinse, c’era davvero un’altra atmosfera.
      tra l’altro non ho potuto non notare che Mengoni era imbarazzato per essere arrivato nei primi tre al posto della preferita della giuria mentre Valerio Scanu sembrava sapesse di aver vinto ancora prima fosse detto il suo nome.

    • Bruttissima finale, con un senso incombente di ineluttabilità del peggio.
      Come tutti temevano, le canzoni con un senso e le voci migliori non sono arrivate alla fine. La performance dell’ultima serata del favorito Mengoni -molto acclamato dai seguaci di XFactor e un po’ supponente, esagerato nel falsetto, nelle variazioni e nel modo di proporsi- è stata inferiore alle aspettative, come la sua canzone, e del resto la faccia che aveva il Mengoni quando è stato chiamato sul palco con gli altri due finalisti si commentava da sola: sapeva già che non avrebbe vinto.
      In effetti, al di là delle proteste e dell’uscita da oca giuliva della Clerici, bisognerebbe capire quanto sia stata una “sorpresa” sia la vittoria di Scanu che -ed è ancora peggio- il secondo posto del principe e degli amici ranocchi… Quasi certamente a quel punto i giochi erano già fatti e la reazione dell’orchestra la dice lunga.
      Dobbiamo sospirare di sollievo perchè -per un soffio- non ha vinto il terribile Trio?
      Di sicuro questo Festival non merita gli ascolti che ha (ammesso che anche quei dati non siano manipolati), non merita che si eviti la controprogrammazione per spartire equamente la sua trita liturgia agli officianti di Rai e di Mediaset e non merita che vincano personaggi che con la canzone e la musica in generale hanno solo un tenue legame.
      Di sicuro, invece, l’Italia merita questo Festival, precisa metafora del suo attuale degrado.

    • A me, sanremo, televisivamente, è piaciuto!
      non so se nella storia del festival ci sia stata una persona che lo abbia condoto così serenamente!
      Antonella Clerici è stata bravissima. Le goffaggini vere o presunte? eeee! chi se ne importa! siamo umani!!!
      Per quanto riguarda le canzoni e i risulteti finali, be!
      si sa che comunque vada c’è sempre da ridire, però, consiglio ai prossimi organizzatori del festial di lasciar perdere il televoto. Ora saranno le radio e le vendite a proclamare il vero vincitore. Mamma mia! che cosa banale che ho detto!!
      Ah! c’è un altro argomento da affrontare, i pregiudizi! io , dico solo questo: non li ho mai sopportati! c’è ne sono sempre, prima di ogni festival, ma quest’anno si è esagerato. Bene! credo di aver finito, questo è il mio modestissimo parere sulla settimana sanremase! ciao!

    • Forse sulel canzoni, non mi sono espressa più di tanto perchè non ho avuto le mie preferenze, ma ho fatto delle previsioni! eh! alla fine, c’ho preso! e ovvio che non sarò stata l’unica!

    • volevo dire – sulle -

    • Un bel festival rovinato dal televoto:L’anno prossimo non si dovrà chiamare San Remo ma amici 2.Spero che toglieranno il televoto perchè è un’offesa alla professionalità degli artisti.Comunque a me Marco piace molto ,e avrebbe meritato la vittoria.Per fortuna che Morgan è stato escluso cosi non ha dovuto subire un’altra delusione.

    • Io non capisco, tutti oggi si dicono indignati per i finalisti del festival. Ma chi li ha votati allora?

    • tristezza. assoluta tristezza… ma chi ci crede ancora nel televoto? a sto punto era meglio che vincevano il trio demenza allora si la rovina era ben fatta. arrivare secondi davanti a marco mengoni, eliminate tutte le altre canzoni che potevano vincere indifferentemente. bah! è il festival delle critiche, ma non piu’ della canzone italiana. quello è morto anni fa.

    • io ho ascoltato stamani per radio prima di andare a lavorare la canzone di Scanu: degna di un Sanremo anni 80…va bene che c’è il revival anni ’80, ma lui è un ragazzino…Era montato prima, ora finirà come Marco Carta: convinto di essere già una star.
      Io sono schifato dalle esclusioni di Noemi, Irene Grandi, Marco Mengoni e Malika Ayane (ci metterei anche Ruggeri, motivo molto radiofonico…e si riprenderà le sue rivincite il buon Enrico), Sanremo non è lo specchio dell’Italia ma della “corrente di pensiero” che è in voga in quel periodo, di quello che fa moda. Amici e XF.
      Scanu ha vinto perchè centinaia di poppanti hanno consumato le loro schede ricaricabili e lo hanno votato: spero che non possano usare il tel per almeno 20gg causa credito esaurito.
      Ancora più vergognosa è la riammissione del “trio vomitevole” con il bigamo Pupo, il principino che piange miseria e elargisce sorrisi e buone maniere e il tenorino che ci sta come il cavolo a merenda. VERGOGNOSA. Se hanno voluto dare un pò di colore alla finale ci sono riusciti: color MARRONE…
      UN PLAUSO ALL’ORCHESTRA DEL FESTIVAL, dopo anni di vittorie assurde finalmente qualcuno ha avuto LE PALLE per protestare, oltre al pubblico.
      GRANDISSIMI !!!

    • Leggetevi il commento di Mario Luzzato Fegiz sul festival:
      “‘do ut des’ tra Sanremo e Amici, dubitare è lecito:troppe coincidenze

      Sanremo 2009:vince M.Carta,giovane ragazzo sardo,reduce di Amici.Se nel 2008 il vincitore veniva decretato dal voto della giuria di qualità,demoscopica e televoto,quest’anno solo da quest’ultimo.
      Quella sera ospite d’onore è M.DeFilippi.Il Festival di Sanremo stravince in ascolti,ma è anche vero che mediaset durante quella settimana non ha proposto alcuna cotroprogrammazione!Il ritorno di Marco in patria è trionfale,Maria&Co.adesso possono vantarsi di avere sfornato un talento che ha vinto Sanremo:Amici acquista ulteriore pubblicità e prestigio.
      Sanremo 2010:in gara c’è V.Scanu,giovane ragazzo sardo,reduce di Amici…con un pezzo di P.Carone(il cui nome dalla Clerici viene sempre pronunciato x esteso,quando-da sempre-di una canzone viene ricordato solo il cognome),già pupillo di Amici.Tutti danno Valerio x vincitore,ma dopo la prima esibizione ci si rende conto che la canzone non è piaciuta granché(su itunes non decolla).La seconda sera Valerio viene eliminato dalla giuria demoscopica;tuttavia,ciò gli permette di avere maggiore visibilità;il giorno dopo tutti ne parlano,la gente si impietosisce…ma c’è il ripescaggio e Scanu,com’è scontato che fosse, rientra in gara più forte che mai,aiutato da un’esibizione con A.Amoroso,ripetuta alla seconda!
      Valerio si esibisce sempre tra i primi e anche l’ultima sera il sorteggio lo favorisce:è il primo a cantare!
      Alla fine Valerio vince il Festival nella serata in cui ospite è M.Costanzo (newentry in rai).Anche quest’anno,ovviamente, mediaset non propone controprogrammazione!
      A conclusione la Clerici dice che la vittoria di Valerio è una sorpresa: infatti,Mengoni favorito arriva solo terzo…molti fan si lamentano di avere mandato decine di voti a vuoto,ma la sua NON vittoria è sembrata subito scontata nel momento in cui,la sera precedente T.Maiello,suo collega di talent,ha vinto tra le nuove proposte…E certo!Non si dica che Xfactor offra talenti più bravi di Amici!.
      In conclusione:
      Il festival ha avuto un grande successo…assorbendo così nella sua orbita positiva anche Amici(che nel frattempo ha dato in prestito a Sanremo il suo pubblico di televotanti),in pratica un ‘do ut des’…V.Scanu ha vinto e sulla sua scia vincerà anche Carone(già prossimo concorrente a Sanremo 2011),Xfactor vince tra i giovani,tra i big non credo che gli servisse un ulteriore riconoscimento visto che Mengoni e Noemi sono già gli artisti più venduti del Festival…e così tutti vissero FELICI E CONTENTI”

      Io aggiungo, in ultimo (non che Fegiz abbia qualcosa ancora da dire oltre al grande articolo che ha scritto…), che Scanu NON AVEVA DIRITTO DI PARTECIPARE TRA I “BIG” MA DOVEVA PARTECIPARE TRA I GIOVANI. Non aveva vinto nulla, era solo arrivato in finale ad “Amici”. Per età e per successo di critica ha avuto molto più merito Noemi di lui di esserci.

    • Non si può essegnare la vittoria di sanremo con il televoto. La canzone di Valerio è una delle peggiori del festival. Complimenti all’orchestra che si indegna al meccanismo perverso del televoto. i migliori MALIKA – GRANDI – NOEMI – MARCO. Ai primi du eposti sono finite le canzoni bocciate dalla demoscopica. Mi chiedo: aalora perchè li hanno fatti votare le prime sere? Il televoto va bele per i talent ma non per sanremo, o almeno dare meno peso. 33% demoscopica, 33% orchestra, 33% televoto.

    • Ultimo commento e poi lascio disgustato, più ci penso e più mi dispiace per Noemi e per Mengoni. La canzone di Scanu, oltre al testo assurdo, era più adatta ad un DUETTO che ad una esibizione singola: ascoltatela bene….

      Povera Italia: degli adolescenti fanno vincere a Scanu Sanremo, dei monarchici e chissà chi altro fanno arrivare il principino a livelli di popolarità paurosi.

    • VALERIO SCANU ha meritato la vittoria. Mettetevi tutti l’anima in pace..la canzone è meravigliosa e lui l’ha interpretata in modo divino…. e questo è tutto!

    • per velvet72:: non sei per niente obbiettivo.. La canzone di Mengoni faceva pena

    • la nostra consolazione è che finito il festival la canzone di valerio non la passerà nessuna radio…. e via come i Jalisse. daltronde anche la vittoria di Marco Carta è finita lì. Invece sentiremo ancora parlare di Malika – Grandi – Noemi – Marco. LA QUALITA’ DI QUESTO FESTIVAL

    • Festival scandaloso a partire dalla “goffa foca” che l’ha presentato (incapace persino di reggersi sui tacchi e di un’ignoranza disarmante di fronte ad artisti del calibro di Mary J Blige, promossa per l’occasione a Mary G Blige), per poi finire nello scandaloso risultato della finale che vede Emanuele Filiberto al secondo posto,il bamboccio della De Filippi vincitore (che fa l’amore in tutti i laghi con un testo da prima elementare) e la strepitosa voce di Marco Mengoni (in grado di schiacciare più o meno tutti gli artisti presenti) che ha ottenuto solo la terza posizione e una competizione ridicola. Per non parlare di Ruggeri eliminato, Irene Fornaciari con il testo migliore del Festival e la grazia di Malika battuta da quella di Pupo..etc. Che altro aggiungere!!!?Se questi non sono trucchi cinematografici….

    • x correttezza: “per velvet72:: non sei per niente obbiettivo.. La canzone di Mengoni faceva pena”

      Io mi riferisco ad una canzone assurda, adatta ad un duo e di una NOIA mortale.
      Farà la fine della canzone di Morgan: passata 1 volta e stop a deejay (da vomito). Stamani passaggio per radio…ma spenge ogni entusiasmo.

      E’ inutile ragazzi: contano gli ascolti e a Sanremo hanno portato in finale (stavolta ripescato) un vostro idolo per fare ascolti. Poi con i vostri cellularini lo avete fatto vincere…Giusto così, probabilmente: ma la vera qualità è altro.

    • La canzone di scanu la prima sera non si capiva niente,grazie alla moroso se e stata ripescata..cera di meglio per dare il primo posto..il festival questanno tutto bene…Ma uno che esce da amici in due o tre mesi,, non si puo’ mettere in copetizione con dei grandi della musica italiana,tipo Ruggeri,Grandi,ecc..secondo il mio parere la canzone vicente si brucia in una settimana….il pricipe meglio non parlare..parla di cultura italiana maaaaaa…….

    • mio nonno era un grande cantante ma non si era mai esibito in vita sua ne in pubblico ne in privato.
      mia nonna adorava sentirlo tacere.
      forse con al televoto avrebbe vinto lui con tre minuti di silenzio.
      il voto, …conta !! conta più di quando decideva pippobaudo.
      tutto il resto è …..noia

Newer Comments →