Non accetto la «palp-fiction» di De Sica


SignoriniFilodiretto
  • SignoriniFilodiretto

Care lettrici, cari lettori, lo so, ce ne saremo accorti in due, ma a starmene zitto proprio non ci riesco. Avete presente gli  spot-tormentoni di Christian De Sica e Belen in versione poliziotti? Beh, ce n’è uno che proprio non mi va giù. Quello della zia. Ma come?, dirà qualcuno, è tanto caruccio… La zia ha proprio l’aria della massaia che tutti vorremmo trovare a trafficare nella nostra cucina, Christian è la simpatica canaglia che tutti conosciamo. Quanto a Belen… avercene di poliziotte così. Fin qui tutti d’accordo. Ma c’è un ma. A un certo punto dello spot, quando il poliziotto De Sica raggiunge la zia per mangiarsi il sospirato piatto di spaghetti, si congeda dalla collega Belen con un vistoso palpeggiamento al seno. Ecco, quella scena proprio non mi piace. Non sono bacchettone, lo sapete. Anzi, se c’è una categoria di persone che proprio non digerisco è quella dei falsi moralisti. Ma vedere una donna trattata in quel modo e soprattutto vedere che Belen neppure reagisce a certe avances, ma incassa rassegnata, mi ha dato fastidio. Se per amore di gag la «strizzata» era necessaria, beh, avrei preferito che fosse seguita da un sonoro ceffone da parte dell’importunata. Come a dire: noi donne non abbiamo lottato anni e anni per niente. Se vuoi palpare, alza il tacco e vai da un’altra parte. Invece no. Stiamo attenti. Non si può legittimare una molestia con tanta superficialità. Neppure per l’anima del commercio.

Alla prossima!

Scritto da: Alfonso Signorini
  • Pingback: BELEN , DE SICA, LO SPOT E LA “PALP FICTION” « Marisa Moles's Weblog

    • mah, io punterei il dito contro l’interpretazione orrenda di questi spot da parte di Belen…contro la poca fantasia dei precedenti (quelli invernali) dei due…e contro questa ossessività di vedere per 12 mesi lo spot di un gestore di telefonìa sempre con le solite persone. E BASTA!
      E poi…chi glielo dice che a Belen non sia piaciuta la palpata? A giudicare da chi frequenta, dal mondo per il quale lavora e dalle “parti” alle quali è stata per avere la notorietà che ha avuto (a colpi di sedere in bella vista alle 20.30 di sera e calendari vari)…direi che non farebbe una piega.
      Ossequi

    • Buongiorno Direttore,
      non è stato l’unico a notare il brutto gesto di De Sica. Personalmente l’ho trovato molto poco fine e decisamente di cattivo gusto, ma c’è da dire che se gli autori avessero voluto qualcosa di diverso, certo non avrebbero scelto lui come protagonista dei loro spot.
      Credo però che tirare in ballo le lotte femministe sia forse eccessivo, perchè ovviamente non è bello che Belen si faccia toccare senza reagire minimamente, ma non si può certo dire che la televisione sia il luogo ideale dove trovare esempi di donne virtuose che hanno vinto la lotta al maschilismo imperante. Ogni canale fa a gara nel mettere in mostra le gambe più lunghe e i capelli più biondi, con il beneplacito di signore e signorine che si prestano volentieri a questo trattamento. In questo senso forse fare di Belen il capro espiatorio non è giusto visto che sarebbe l’intero sistema ad andare rivisto.
      Cordiali saluti,
      Ylenia

    • io non ho notato il gesto e per quel che ricordo mi sembra uno spontaneo “respingimento” per arrivare da solo ai fusilli: Ma po dico basta con l’ipocrisia!”!Belen ha fatto del sesso un suo target:dall’isola sedere in primo piano,ammiccamenti,cosce in vista ecc..questo non giustificherebbe un gesto volgare di un uomo nei suoi confronti,per carità! ma io non lo vedo….
      Altre sono le cose che mi fanno indignare dell’uso delle donne in TV:sederi in vista,le solite donne a tutte le ore che esibiscono corpi,pance per l’ecografia,fatti propri e e dei propri “cari”,presentatrici accondiscendeti a parlare di pettegolezzi rivoltanti da pollaio,pubblicità o balletti dove “davanti e dietro” sono inquadrati come dal ginecologo,caro Signorini di questo mi indigno!!!