TV Sorrisi e Canzoni

Sanremo 2012, gli Artisti

Dolcenera

By redazione sorrisi | Published 11 febbraio 2012 | Full size is 512 × 361 pixels

Con il Festival di Sanremo Dolcenera (Galatina, LE, 16/5/1977, Toro, vero nome Emanuela Trane) ha sempre avuto un rapporto di amore e odio. Con «Siamo tutti là fuori» vinse la sezione Giovani nel 2003. Come scritto nel regolamento avrebbe dovuto avere l’accesso nella sezione Big l’anno successivo, ma le cose andarono diversamente. Tornò poi nel 2006, da favorita, con «Com’è straordinaria la vita». Non vinse ma ottenne un grande successo di vendite. Altra partecipazione nel 2009 con «Il mio amore unico», canzone che tra le proteste del pubblico fu eliminata nella penultima serata e che poi spopolò in radio. Da allora Dolcenera è cresciuta come artista e, grazie alla collaborazione con Mauro Pagani, si è fatta conoscere in Europa, soprattutto in Germania. Ora torna al Festival con «Ci vediamo a casa», un brano molto legato alla precarietà dei giovani di oggi, alla loro difficoltà di trovare una casa, di poter accedere a un mutuo per potersi costruire il proprio nido dove rifugiarsi e vivere la propria intimità. La stessa Dolcenera ha vissuto in prima persona questo disagio: «Ogni volta che andavo in banca per chiedere un mutuo o un finanziamento e dichiaravo che facevo la cantante mi vedevo rifiutare la domanda. Ancora oggi il mio non è considerato un lavoro affidabile e stabile. Non dà sufficienti garanzie».

Loredana Berté_Gigi D'Alessio Emma1

Con il Festival di Sanremo Dolcenera (Galatina, LE, 16/5/1977, Toro, vero nome Emanuela Trane) ha sempre avuto un rapporto di amore e odio. Con «Siamo tutti là fuori» vinse la sezione Giovani nel 2003. Come scritto nel regolamento avrebbe dovuto avere l’accesso nella sezione Big l’anno successivo, ma le cose andarono diversamente. Tornò poi nel 2006, da favorita, con «Com’è straordinaria la vita». Non vinse ma ottenne un grande successo di vendite. Altra partecipazione nel 2009 con «Il mio amore unico», canzone che tra le proteste del pubblico fu eliminata nella penultima serata e che poi spopolò in radio. Da allora Dolcenera è cresciuta come artista e, grazie alla collaborazione con Mauro Pagani, si è fatta conoscere in Europa, soprattutto in Germania. Ora torna al Festival con «Ci vediamo a casa», un brano molto legato alla precarietà dei giovani di oggi, alla loro difficoltà di trovare una casa, di poter accedere a un mutuo per potersi costruire il proprio nido dove rifugiarsi e vivere la propria intimità. La stessa Dolcenera ha vissuto in prima persona questo disagio: «Ogni volta che andavo in banca per chiedere un mutuo o un finanziamento e dichiaravo che facevo la cantante mi vedevo rifiutare la domanda. Ancora oggi il mio non è considerato un lavoro affidabile e stabile. Non dà sufficienti garanzie».

foto Frezza La Fata

Bookmark the permalink.