Giffoni 2013, 19 luglio: Stefania Rocca e i Soliti Idioti protagonisti della prima giornata


Stefania Rocca

guarda la gallery

  • Fabrizio Biggio
  • Stefania Rocca e i fan
  • Stefania Rocca

L’arrivo è degno di una grande star. D’altra parte la madrina del Giffoni Film Festival 2013 è una delle attrici più brave e amate. Stefania Rocca, per la seconda volta a Giffoni (la prima fu per il film «Nirvana» di Salvatores), è qui per presentare «Osa», un cortometraggio di denuncia contro i matrimoni combinati, una piaga che colpisce tuttora anche l’Italia. «L’idea mi è venuta mentre mi trovavo sul treno da Milano a Roma» spiega l’attrice, che ogni domenica vediamo su Rai1 nelle repliche di «Una grande famiglia».

«Mi si sedette di fronte una ragazzina di 15 anni scappata da un matrimonio combinato dalla sua famiglia. La ospitai per una notte a casa mia, lei non sapeva neppure chi fossi ed era disperata. Allora ho pensato a come potessi aiutare altre ragazze come lei e con Actionaid abbiamo deciso di raccontare per immagini questo problema. Così è nato questo cortometraggio di 9 minuti. Lo abbiamo girato in un giorno. La protagonista è Rosabell Laurenti Seller, l’attrice che interpreta mia figlia in “Una grande famiglia”».

L’accoglienza del pubblico in sala, gremita di ragazzini di tutte le età entusiasti e commossi da questa proiezione, è molto calorosa. Peccato che subito dopo la proiezione e la breve discussione che ne segue, l’attrice lascia il Festival. Anche perché da lunedì tornerà sul set della seconda attesissima stagione di «Una grande famiglia, che andrà in onda in autunno: «Non posso anticiparvi niente. Gireremo fino a settembre inoltrato.

Lasciata sul blu carpet Stefania, è la volta dei Soliti Idioti: Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio, che qui presentano in anteprima per l’Italia il nuovo cartone animato della Disney-Pixar «Monsters University», l’atteso prequel di «Monsters & Co.», nelle sale italiane dal 21 agosto. «Abbiamo doppiato il personaggio Terry & Terri, un mostro bicefalo che fa parte della confraternita dei nerd. Non è la nostra prima esperienza di doppiaggio, ma in questo caso il copione era rigidissimo e non abbiamo potuto improvvisare. Quindi è stato piuttosto facile…. E poi, in una discussione surreale, ci svelano che per la tv hanno un progetto esplosivo in serbo per il prossimo anno. Mentre a settembre anche loro approderanno sul web con delle «pillole di follia», come le definisce Mandelli.

Scritto da: Solange Savagnone

Lascia un Commento