08 Luglio 2011 | 18:07

Con i sequel di «Cars» e «Una notte da leoni» l’inizio dell’estate cinematografica è tutto americano

L’anno scorso, a giugno, c’erano i mondiali di calcio, quelli in Sudafrica con le vuvuzela. Risultato: molta gente in meno nelle sale cinematografiche. Quest’anno ci si attendeva un incremento di biglietti venduti, che si è puntualmente verificato: + 27% rispetto al giugno 2010. Gli incassi sono ancora maggiori (33%), grazie al fatto che gli spettacoli in 3D, di cui l’ultima stagione è stata ricca, costano in genere di più. Trionfa «Cars 2», con 5 milioni e 570mila euro incassati in 10 giorni, seguito da «Una notte da leoni 2» e «Pirati dei Carabi: oltre i confini del mare»...

 di

Con i sequel di «Cars» e «Una notte da leoni» l’inizio dell’estate cinematografica è tutto americano

L’anno scorso, a giugno, c’erano i mondiali di calcio, quelli in Sudafrica con le vuvuzela. Risultato: molta gente in meno nelle sale cinematografiche. Quest’anno ci si attendeva un incremento di biglietti venduti, che si è puntualmente verificato: + 27% rispetto al giugno 2010. Gli incassi sono ancora maggiori (33%), grazie al fatto che gli spettacoli in 3D, di cui l’ultima stagione è stata ricca, costano in genere di più. Trionfa «Cars 2», con 5 milioni e 570mila euro incassati in 10 giorni, seguito da «Una notte da leoni 2» e «Pirati dei Carabi: oltre i confini del mare»...

08 Luglio 2011 | 18:07 di

L’anno scorso, a giugno, c’erano i mondiali di calcio, quelli in Sudafrica con le vuvuzela. Risultato: molta gente in meno nelle sale cinematografiche. Quest’anno ci si attendeva un incremento di biglietti venduti, che si è puntualmente verificato: + 27% rispetto al giugno 2010. Gli incassi sono ancora maggiori (33%), grazie al fatto che gli spettacoli in 3D, di cui l’ultima stagione è stata ricca, costano in genere di più.

I dati forniti da Cinetel (che monitora circa il 90% del mercato complessivo) sui migliori risultati cinematografici del mese segnalano una presenza americana straordinaria. I primi dieci classificati sono tutte produzioni statunitensi, tutt’al più con apporti inglesi o canadesi. E non si tratta di pellicole di second’ordine, quest’anno molti film importanti dal punto di vista commerciale sono usciti in piena estate: è una tendenza che va aumentando e che è probabilmente destinata a rimanere stabile nel futuro.

Trionfa «Cars 2», con 5 milioni e 570mila euro incassati in 10 giorni, seguito da «Una notte da leoni 2» e «Pirati dei Carabi: oltre i confini del mare». Tutti e tre sono sono puntate di saghe inaugurate in passato da altri film, e tra i primi dieci ci sono altri due séguiti, «X-Men – L’inizio» (al quarto posto) e «Transformers 3» (entrato all’ottavo con soli due giorni di programmazione). Gli altri film sono «L’ultimo dei templari» (al quinto posto), «ESP-fenomeni paranormali» (al sesto), «The Tree of Life» e «I guardiani del destino» (nono e decimo).

La classifica dei primi sei mesi è per fortuna più variegata: sui magnifici 10, i titoli italiani vincono sugli angloamericani per 6 a 4. Il re del botteghino di questa prima metà 2011 è il fenomeno Checco Zalone, che con la sua seconda pellicola, «Che bella giornata», ha messo in cassa quasi 43 milioni e mezzo di euro e fatto ridere 6.826.223 spettatori.

Il quarto episodio dei «Pirati dei Caraibi» è secondo (con uno stacco clamoroso: ha incassato 16.879.000 euro), mentre la medaglia di bronzo va ancora a un italiano, l’Antonio Albanese di «Qualunquemente». Seguono: «Immaturi», «Femmine contro maschi», «Fast & Furious 5», «Una notte da leoni 2», «Il discorso del re», «La banda dei Babbi Natale» e «Nessuno mi può giudicare».