05 Settembre 2016 | 19:05

Festival di Venezia: l’invasione dei Braccialetti rossi

Una marea di fan è sbarcata sul Lido per incontrare i protagonisti della fiction. E poi tutti a fare il tifo per «Piuma»

 di Paolo Fiorelli

Festival di Venezia: l’invasione dei Braccialetti rossi

Una marea di fan è sbarcata sul Lido per incontrare i protagonisti della fiction. E poi tutti a fare il tifo per «Piuma»

Foto: gli attori di «Braccialetti rossi» (in alto) insieme ai loro fan

05 Settembre 2016 | 19:05 di Paolo Fiorelli

Che ci fanno i protagonisti di «Braccialetti rossi» al festival? Semplice: sono venuti a incontrare i loro giovanissimi fan e a sostenere il film «Piuma», dove recita anche Brando Pacitto, che è pure uno degli eroi della serie. «Perché noi di Braccialetti rossi siamo innanzi tutto una grande famiglia» spiega Carlo Degli Esposti di Palomar, che ha prodotto entrambi i titoli, «e ci piace tenere un filo diretto con il pubblico. Anche perché questi ragazzi meritano di essere ricompensati per tutto l'affetto che riversano sui loro eroi».

E cosi, in un campo sportivo a pochi passi dal Palazzo del Cinema, i giovani attori hanno passato due ore a fare selfie e foto con i loro fan, e soprattutto a rispondere alle domande sull'attesissima terza stagione, che andrà in onda a ottobre. La «new entry» Nicolò Bertonelli, per esempio, si presenta così: «Io interpreto un ragazzo che soffre di cuore ed entra in ospedale in attesa del trapianto che potrebbe salvargli la vita. Così incontro gli altri protagonisti che già conoscete: diverremo inseparabili». Brando Pacitto, invece, spiega come «la cosa più bella del fare "Braccialetti rossi" è scoprire che abbiamo dato un po' di forza in più a tanti ragazzi che lottano davvero contro la malattia e la solitudine». Ma la più divertente è stata Cloe Romagnoli che ha spiegato: «Quando ero piccola (oggi ha 9 anni! Ndr) mi piaceva scrivere i miei film e poi recitarli per mamma e papà. Adesso posso farlo per davvero». Sarà difficile, invece, rispondere positivamente alla domanda più comune dei fan venuti da mezza Italia, e che suonava così: «La prossima serie potete girarla vicino a me a...?»

Dopo l'incontro, attori e fan si sono ritrovati davanti al tappeto rosso per sostenere Brando Pacitto e gli altri interpreti di «Piuma», il film che racconta l'avventura di una gravidanza di una coppia di ragazzini, impersonati da Luigi Fedele e Blu Yoshimi Di Martino. E tutti avevano in mano la paperella di gomma gialla che appare nella locandina ed è già diventata il simbolo del film.