15 Maggio 2017 | 17:53

«L’incredibile Hulk»: trama, trailer e perché vederlo

Edward Norton, Liv Tyler, Tim Roth e William Hurt sono i protagonisti di questo film diretto dal francese Louis Leterrier

 di Marianna Ninni

«L’incredibile Hulk»: trama, trailer e perché vederlo

Edward Norton, Liv Tyler, Tim Roth e William Hurt sono i protagonisti di questo film diretto dal francese Louis Leterrier

Foto: Una scena del film  - Credit: © Universal Pictures

15 Maggio 2017 | 17:53 di Marianna Ninni

Dopo il film del 2003, diretto da Ang Lee, Hulk torna al cinema in una pellicola che porta la firma del francese Louis Leterrier. in «L'incredibile Hulk» nei panni del gigante rabbioso dal cuore d’oro c’è Edward Norton, mentre ad affiancarlo ci sono Liv Tyler, Tim Roth e William Hurt. Esiliato in Brasile, lontano da tutto e tutti e in particolare dalla donna che ama, Bruce Banner cerca una cura che possa permettergli di tornare alla normalità e di porre rimedio a quella mutazione genetica che lo trasforma in un gigante verde tutte le volte che vive condizioni di forte stress emotivo. Esplosivo e ricco di azione, il film su questo amato supereroe della Marvel, nato oltre 40 anni fa dalla fantasia di Stan Lee, è protagonista di una storia epica e coinvolgente.

La trama

Bruce Banner vive nascosto in cerca di un antidoto che lo aiuti a guarire dalla sua condizione. Mentre i militari di Thaddeus “Thunderbolt/Fulmine” Ross gli stanno con il fiato sul collo e vogliono catturarlo per farne una cavia da laboratorio, Hulk vuole guarire e tornare da Betty, l’unica donna che abbia mai amato. Tornato tra i civili, l’incredibile creatura dovrà scontrarsi con nuovi nemici, tra cui Abominio, una creatura malvagia che ha poteri simili ai suoi e The Leader, un cattivo inarrestabile e pronto a tutto per distruggerlo.

Il trailer

Perché vederlo

Personaggio possente e dalla forza straordinaria, nato dall’estro creativo di Stan Lee insieme all’artista Jack Kirby, Hulk compare per la prima volta nel 1962. Come ben spiegato da Lee, questo mostro gigantesco è un mix tra Dr. Jekyll, Mr. Hyde e Frankenstein, personaggi molto amati dall'autore. Nasce così un supereroe complicato e vulnerabile che cerca in tutti i modi di controllare le sue passioni per evitare di esplodere e trasformarsi in una creatura spaventosa e aggressiva. In Hulk convivono due diverse personalità che vanno tenute sotto controllo ed è per questa ragione che Bruce Banner si allontana e si rifugia in Brasile per condurre una vita ritirata e isolarsi dal mondo. Tutto procede in perfetto equilibrio fino a quando non è costretto a sfruttare le sue capacità per affrontare una serie di nuovi cattivi. Diretto dal francese Leterrier, «L’incredibile Hulk» è un film notevole sia per il modo in cui utilizza gli effetti speciali sia per la capacità di dare vita a un racconto in cui l’azione gioca un ruolo primario, ma delude da un punto di vista narrativo e nella caratterizzazione dei personaggi che meritavano un maggior approfondimento psicologico. Protagonisti di una storia che si perde nell’azione, i buoni e cattivi interpretati da Edward Norton, William Hurt e Tim Roth non riescono a convincere del tutto. Nonostante tutto, però, la vicenda non mancherà di appassionare i fan del genere che si lasceranno sedurre dal buon ritmo e dalla storia personale di un eroe solitario che non riesce proprio a trovare pace e si trova di fronte a una difficile scelta finale: vivere pacificamente la vita di Bruce Banner o sfruttare il lato eroico della sua creatura per salvare il mondo.