19 Giugno 2017 | 10:14

«I sogni segreti di Walter Mitty»: trama, trailer e perché vederlo

Questo film del 2013 diretto e interpretato da un Ben Stiller che mette da parte la comicità. Al suo fianco Sean Penn e Kristen Wiig

 di Giacomo Bernardi

«I sogni segreti di Walter Mitty»: trama, trailer e perché vederlo

Questo film del 2013 diretto e interpretato da un Ben Stiller che mette da parte la comicità. Al suo fianco Sean Penn e Kristen Wiig

19 Giugno 2017 | 10:14 di Giacomo Bernardi

Ben Stiller interpreta e dirige «I sogni segreti di Walter Mitty», un fillm del 2013 vede tra i protagonisti anche Sean Penn e Kristen Wiig. È la seconda pellicola tratta dal racconto «The Secret Life of Walter Mitty», scritto da James Thurber nel lontano 1939. La prima, uscita nel 1947 con il titolo «Sogni proibiti», fu prodotta da Samuel Goldwyn e diretta da Norman McLeod. Stiller, alla quinta fatica da regista, si mette alla prova con un genere lontano dal suo stile tipicamente comico e lancia un messaggio profondo e attuale: scindere la vita virtuale da quella reale, cercando a ogni costo di trasformare i nostri sogni in realtà.

TRAMA

Walter Mitty (Ben Stiller) è il più classico dei sognatori: ha un lavoro ed una vita normale, ma con l’immaginazione viaggia regolarmente lontano dalla sua monotona esistenza, immergendosi in un mondo fantasioso ricco di atti eroici, disprezzo del pericolo e grandi passioni amorose. Improvvisamente, Walter e la collega (Kirsten Wiig), di cui è segretamente innamorato, rischiano di perdere il lavoro e tutte le sicurezze acquisite in tanti anni nell'azienda. Per salvare la carriera e conquistare la donna amata, Walter Mitty sarà quindi costretto a passare finalmente all’azione e partirà per uno straordinario viaggio intorno al mondo che si trasformerà in un vero e proprio sogno ad occhi aperti.

TRAILER

PERCHÉ VEDERLO

È molto facile immedesimarsi in Walter Mitty. Ed è proprio qui che risiede la grandezza di un film che trasmette forza, speranza e che lancia un preziosissimo messaggio. Ben Stiller relega la commedia a pochissime scene demenziali, lasciando spazio ad un registro più serio e riflessivo che cattura lo spettatore e lo coinvolge emotivamente nella vicenda. Un film rivolto ai giovani, che infonde coraggio e voglia di realizzarsi. Ben Stiller, il maestro della risata, con questo film quasi riesce a farci commuovere. Da non perdere.