24 Ottobre 2016 | 12:00

«Non si ruba a casa dei ladri», la trama del film

Arriva in sala il prossimo 3 novembre il nuovo film dei Fratelli Vanzina con Vincenzo Salemme e Manuela Arcuri

 di Redazione Sorrisi

«Non si ruba a casa dei ladri», la trama del film

Arriva in sala il prossimo 3 novembre il nuovo film dei Fratelli Vanzina con Vincenzo Salemme e Manuela Arcuri

Foto: Una scena del film  - Credit: © Medusa Film

24 Ottobre 2016 | 12:00 di Redazione Sorrisi

I fratelli Vanzina tornano con una nuova irriverente commedia e, come spesso accade con i loro film, si affidano a un ricco cast per raccontare la storia di Non si ruba a casa dei ladri. Tra le principali star di questo film, in sala dal prossimo 3 novembre, ci sono Vincenzo Salemme, Massimo Ghini, Stefania Rocca, Manuela Arcuri e Maurizio Mattioli.

La vicenda ruota intorno a un onesto cittadino e al suo macchinoso tentativo di rivalsa personale contro un politico disonesto. Impossibilitato ad affidarsi alla giustizia e sfiduciato dagli eventi, il malcapitato decide di vendicarsi da solo, architettando un macchiavellico piano che si rivelerà disastroso.

In attesa dell’uscita del film in sala, scoprite maggiori dettagli leggendo la trama ufficiale di Non si ruba a casa dei ladri.

Non si ruba a casa dei ladri, la trama

“Non si ruba a casa dei ladri” scritto da Enrico e Carlo Vanzina racconta la riscossa di un cittadino onesto, Antonio (Salemme) che si vendica di Simone (Ghini), un politico disonesto. Antonio inizialmente vorrebbe denunciarlo, ma poi, conoscendo l’Italia, un paese nel quale l’iter della giustizia è lunghissimo e spesso incerto, decide di vendicarsi in un’altra maniera: scopre che il suo nemico ha nascosto in una banca svizzera i proventi delle sue malefatte e decide di organizzare un “colpo” per riprendersi quello che gli è stato rubato. Una grande truffa ai danni di un disonesto della politica. Per compiere l’impresa, perché d’impresa si tratta, Antonio mette su una piccola banda, formata da non professionisti i quali hanno in comune una sola cosa: anche loro sono stati truffati dalla politica corrotta. Il colpo si svolge a Zurigo dove ha sede la banca nella quale Simone ha nascosto i soldi. Con una serie di imprevedibili e divertenti risvolti, e con una buffa sostituzione di persone (Antonio e la moglie si fingono Simone e la compagna), parte un meccanismo comico ad orologeria. E il colpo ha inizio...