30 Giugno 2017 | 12:30

5 film degli Anni 80 da vedere con i vostri figli

Una selezione per tutti i gusti: azione e sparatorie, commedia tutta da ridere, fantasy, sci-fi. Potete vederli con i ragazzi per passare una serata o un pomeriggio all’insegna del divertimento

 di Stefano Della Villa

5 film degli Anni 80 da vedere con i vostri figli

Una selezione per tutti i gusti: azione e sparatorie, commedia tutta da ridere, fantasy, sci-fi. Potete vederli con i ragazzi per passare una serata o un pomeriggio all’insegna del divertimento

30 Giugno 2017 | 12:30 di Stefano Della Villa

Il fascino degli anni ’80 resiste intatto al passare del tempo: ecco cinque film che potete vedere con i vostri figli (o nipotini, o fratellini) per passare una serata o un pomeriggio all’insegna del divertimento! Ecco una selezione per tutti i gusti: azione e sparatorie, commedia tutta da ridere, fantasy, sci-fi.

Ritorno al Futuro

Trama
Marty McFly (Michael J. Fox) ha diciassette anni, una fidanzata e una famiglia un po' fuori dalle righe. Il suo migliore amico è Emmet “Doc” Brown, il classico inventore mezzo pazzo che lo coinvolge in un esperimento temporale: va tutto storto, ovviamente, e Marty si ritrova nel 1955. Non solo deve trovare un modo per tornare “indietro nel futuro”, ma deve anche mettere le pezze a tutti i paradossi temporali che ha creato con la sua visita nel passato – rischia addirittura che i suoi genitori non si incontrino e non si sposino! Nel secondo episodio, Marty va nel futuro (nel 2015) e nel terzo torna di nuovo indietro nel tempo, nel 1855.

Perché vederlo
Vedere questa trilogia insieme ai piccoli di casa vostra è uno spasso: magari non capiranno benissimo tutti i passaggi (specie se hanno meno di 12 anni), ma è veramente divertente scoprire come cercano di capire i salti temporali e i paradossi. È una trilogia molto ben riuscita, senza passi falsi: quando guarderete il secondo episodio, ambientato nel 2015, potrete anche divertirvi a confrontare il futuro immaginato dal regista Zemeckis e quello “vero”. Anzi, visto che il primo episodio si conclude con un "cliffhanger" (la partenza verso il futuro), meglio procurarsi tutta la trilogia e guardarsela d'un fiato!

Ghostbusters

Trama
I fantasmi esistono, parola dei Ghostbusters! Tre ricercatori universitari di New York scoprono come catturare le manifestazioni ectoplasmatiche proprio quando la Grande Mela sta per diventare un enorme ritrovo di spettri, fantasmi e apparizioni assortite. I tre fondano il gruppo dei Ghostbutsters, che dà la caccia a tutti gli spiriti erranti di Manhattan, fino all’imperdibile duello finale.

Perché vederlo
Se pensate che i vostri figli o fratellini siano pronti per il loro primo film “di fantasmi”, questo è il film che dovete fargli vedere. È ironico e divertente, ma riesce a essere abbastanza “maturo” da distanziarsi dai classici film per bambini. C’è qualche scena che ai più piccoli (sotto agli otto anni) potrebbe fare anche un po’ paura, ma generalmente basta spiegare loro che sono tutti effetti speciali per rassicurarli. Il seguito Ghostbusters II è sullo stesso livello, mentre il reboot dell’anno scorso propone un team di acchiappa fantasmi di sole donne, e parecchie citazioni dell’originale.

Die Hard

Trama
John McClane (Bruce Willis) è un poliziotto newyorkese disilluso e dalle scarsissime doti diplomatiche: per Natale, ha deciso di andare a trovare la moglie a Los Angeles. Neanche il tempo di arrivare nel grattacielo che ospita la sede dell’azienda, che un gruppo di terroristi sferra uno spietato attacco e prende in ostaggio tutti i presenti. Tutti, tranne McClane, che inizia a far fuori in modi sempre più creativi gli sfortunati terroristi – mitica la scena in cui spedisce il corpo di un terrorista appeno ucciso con l’ascensore dal suo capo, scrivendo “ora ho una mitragliatrice!”. Come è prevedibile, non saranno molti i cattivi a vedere l’alba del giorno dopo.

Perché vederlo
È un po’ il capostipite dei film d’azione “poliziotto buono Vs tonnellate di cattivi”: nonostante la tematica, riesce sempre a rimanere ironico e divertente, senza sfociare nel melodrammatico o nell’esagerazione. C’è qualche parolaccia, vi avvisiamo, ma niente che i nostri figli di 10 anni non sentano ogni giorno. È il primo di una serie che è arrivata ai giorni nostri, ma i primi due episodi (nel secondo, McClane deve vedersela con un aeroporto assaltato da altri terroristi) sono i nostri preferiti.

Senti chi parla

Trama
Mollie è una mamma single, abbandonata dal partner proprio quando aveva il pancione. Per fortuna conosce James (John Travolta), il tassista che l’accompagna in ospedale il giorno in cui le si rompono le acque. Nascerà l’amore tra i due? Ad accompagnare questa bizzarra e divertentissima storia d’amore, la voce dei pensieri del neonato, che nel doppiaggio italiano – vera genialata – è affidata all’inconfondibile Paolo Villaggio.

Perché vederlo
Fa ridere, e molto. Certo, dovete tenere conto che nel film si vede il parto di Mollie e qualche scena che fa intuire il rapporto sessuale (si vedono gli spermatozoi che “corrono” verso la meta), quindi assicuratevi che i vostri figli siano abbastanza maturi da capire cosa sta succedendo senza imbarazzi. Ci sono anche due “seguiti”, Senti chi parla 2 e Senti chi parla adesso!, magari non all’altezza del primo episodio ma comunque godibili.

La Storia Infinita

Trama
Tratto dal romanzo di Michael Ende, racconta la storia di Bastian, un ragazzino un po’ chiuso e perseguitato dai bulli. Bastian si rifugia spesso nella lettura, e quando trova, in una polverosa libreria, un tomo dall’aspetto antico e misterioso non riesce a resistere. Si infila di nascosto nella soffitta della scuola e inizia a divorarsi le pagine del libro, seguendo le avventure fantastiche di Atreyu, l’eroe che deve sconfiggere il Nulla che sta distruggendo il reame di Fantasia. Ma Atreyu non è l’unico eroe di questa storia…

Perché vederlo
Il romanzo è magnifico, e il film riesce a essere altrettanto maestoso (anche se racconta solo la prima metà del libro di Michael Ende, quindi vi consigliamo di leggerlo e farlo leggere per intero ai vostri ragazzi – merita davvero). La cavalcata sul Fortunadrago, le avventure di Atreyu, il duello con il perfido Gmork sono epici: La Storia Infinita merita davvero di essere il primo film fantasy dei vostri figli!