26 Luglio 2017 | 15:22

8 commedie divertenti da vedere prima del matrimonio

Dal classico «Una notte da leoni» al nuovo «Crazy Night – Festa col morto», gli addii al celibato e al nubilato da non perdere

 di Marco Goi

8 commedie divertenti da vedere prima del matrimonio

Dal classico «Una notte da leoni» al nuovo «Crazy Night – Festa col morto», gli addii al celibato e al nubilato da non perdere

Foto: I protagonisti di «Una notte da leoni»  - Credit: © Warner Bros.

26 Luglio 2017 | 15:22 di Marco Goi

Per una serata scacciapensieri, cosa c'è di meglio di un film a tema matrimoniale? Meglio ancora: un film sull'addio al celibato o al nubilato. Proprio mentre nei cinema italiani approda «Crazy Night – Festa col morto», scatenata commedia con Scarlett Johansson e amiche alle prese con dei festeggiamenti un po' eccessivi, andiamo a scoprire, o a riscoprire, le più divertenti e folli commedie di quello che si può ormai considerare un vero e proprio sottogenere cinematografico.

Per chi deve organizzare un addio al celibato o al nubilato, ecco alcuni film che possono fornire spunti interessanti. Anche se, nella maggior parte dei casi, sarebbe meglio non imitarne i protagonisti. Con queste 8 commedie il divertimento è assicurato.

1.

Una notte da leoni

Un film, o meglio una saga, che non può proprio mancare quando si parla di addii al celibato. Il primo capitolo parte da un'idea geniale: non ci mostra direttamente cos'hanno combinato a Las Vegas il promesso sposo Doug (Justin Bartha) e gli amici Phil (Bradley Cooper) e Stu (Ed Helms) in compagnia dello stralunato futuro cognato Alan (uno spassoso Zach Galifianakis). Ci presenta i protagonisti a partire dalla mattina dopo, vittime dei postumi e alla ricerca dello sposo sparito nel nulla. Una commedia cult che ha dato vita a due sequel, per forza di cose meno originali ma comunque godibili: «Una notte da leoni 2», ambientato a Bangkok, e «Una notte da leoni 3», in cui l'azione si svolge tra Tijuana e il ritorno a Las Vegas.

2.

Le amiche della sposa

La commedia prematrimoniale al femminile più divertente degli ultimi anni. «Le amiche della sposa» racconta dei preparativi, o meglio dei tentativi, della damigella d'onore Annie (Kristen Wiig) di organizzare il matrimonio della sua migliore amica Lillian (Maya Rudolph). A complicarle la vita ci penseranno le altre damigelle Rita (Wendi McLendon-Covey), Becca (Ellie Kemper della serie «Unbreakable Kimmy Schmidt»), Megan (Melissa McCarthy, che per questa parte ha ricevuto una nomination agli Oscar come miglior attrice non protagonista) e soprattutto Helen (Rose Byrne), che diventerà la sua più grande rivale. Ce la farà a portare a termine la sua missione?

3.

Crazy Night – Festa col morto

Cinque amiche, interpretate da Scarlett Johansson, Kate McKinnon, Ilana Glazer, Jillian Bell e Zoë Kravitz (figlia della rockstar Lenny Kravitz), organizzano un addio al nubilato davvero super in quel di Miami. Le cose andranno però a finire maluccio quando il loro spogliarellista finirà ucciso, per sbaglio, ovviamente. Per scoprire come se la caveranno in questa assurda situazione, drammatica ma tutta da ridere, l'appuntamento è nei cinema italiani a partire dal 27 luglio.

4.

Cose molto cattive

Diversi anni prima di «Crazy Night – Festa col morto», un altro party prematrimoniale andava a finire in maniera altrettanto tragica, ma in quel caso si trattava di un addio al celibato. In «Cose molto cattive», prima di sposare la bella Laura (Cameron Diaz), Kyle (Jon Favreau) si concede una tappa a Las Vegas insieme agli amici, per un'ultima serata di bagordi. Vittima del loro folle divertimento è una spoglierellista. E questo è solo la prima di una serie di cose molto cattive.

5.

American Pie – Il matrimonio

Dopo aver riso delle loro avventure liceali alle prese con la perdita della verginità nel primo «American Pie», dopo essere andati in vacanza con loro nel sequel «American Pie 2», è tempo di fare sul serio. Si fa per dire, visto che il divertimento è sempre garantito. In «American Pie – Il matrimonio», terzo capitolo della saga comica, Jimbo (Jason Biggs) ha deciso di compiere il fatidico grande passo con la fidanzata storica Michelle (Alyson Hannigan). Volete che Stifler (Seann William Scott) e compagni non gli organizzino un addio al celibato con i fiocchi, ovviamente all'insegna della trasgressione?

6.

The Wedding Party

Becky (Rebel Wilson) si sta per sposare. Una bella notizia per le amiche, in teoria. Nella pratica invece Regan (Kirsten Dunst), abituata a primeggiare sempre in tutto, non sopporta che l'amica “grassottella” convoli a nozze prima di lei. Le tensioni tra loro e le altre ragazze della compagnia, Katie (Isla Fisher) e Gena (Lizzy Caplan), sono destinate a esplodere durante l'addio al nubilato della futura sposa. Nonostante lo spunto in apparenza drammatico, a non mancare in questo «The Wedding Party» saranno soprattutto le risate.

7.

Last Vegas

L'addio al celibato a Las Vegas è un classico, come abbiamo potuto constatare dai titoli di questa rassegna. In «Last Vegas» non ci troviamo di fronte a un gruppetto di ragazzi, bensì di uomini ormai di una certa età. Il facoltoso Billy (Michael Douglas) sta per sposare una donna molto più giovane di lui. Prima del grande passo decide di fare una rimpatriata con i suoi vecchi – è proprio il caso di dirlo – amici: Paddy (Robert De Niro), Sam (Kevin Kline) e Archie (Morgan Freeman). Il suo addio al celibato, in quanto a festeggiamenti e disavventure, non avrà niente da invidiare rispetto a quelli dei "colleghi" più giovani visti nelle altre pellicole. Anzi.

8.

Bachelor Party – Addio al celibato

Ben prima di «Una notte da leoni» e compagnia, c'è stato un film che ha aperto la strada a questo particolare filone delle comedy statunitensi. «Bachelor Party – Addio al celibato» è una commedia diretta nel 1984 da Neal Israel con protagonista un giovane Tom Hanks a un passo dal matrimonio. Per mettere alla prova la sua fedeltà nei confronti della futura moglie Debbie (Tawny Kitaen), quei simpaticoni dei suoi amici donnaioli gli organizzeranno un addio al celibato ricco di tentazioni, oltre che di guai e di scene esilaranti. Un piccolo grande cult degli Anni 80 da recuperare e da rivalutare.