Home CinemaMonsters University, nelle sale il nuovo film della Pixar, prequel di «Monsters & Co.»

21 Agosto 2013 | 13:46

Monsters University, nelle sale il nuovo film della Pixar, prequel di «Monsters & Co.»

Dopo 11 anni Mike e Sulley non sono affatto invecchiati. Anzi, sono ringiovaniti! Il fatto è che «Monsters University» è un «prequel» in 3D del precedente «Monsters & Co.». Qui si raccontano il primo incontro e gli anni «formativi» del mostri più amati del mondo Pixar...

 di

Monsters University, nelle sale il nuovo film della Pixar, prequel di «Monsters & Co.»

Dopo 11 anni Mike e Sulley non sono affatto invecchiati. Anzi, sono ringiovaniti! Il fatto è che «Monsters University» è un «prequel» in 3D del precedente «Monsters & Co.». Qui si raccontano il primo incontro e gli anni «formativi» del mostri più amati del mondo Pixar...

21 Agosto 2013 | 13:46 di Redazione

Pazzesco. Dopo 11 anni Mike e Sulley non sono affatto invecchiati. Anzi, sono ringiovaniti! Il fatto è che «Monsters University» è un «prequel» in 3D del precedente «Monsters & Co.». Qui si raccontano il primo incontro e gli anni «formativi» del mostri più amati del mondo Pixar. Si scopre così che, all’inizio, i due amici non si stavano affatto simpatici, anzi. Tanto da farsi cacciare dal corso per Spaventatori per eccesso di rivalità. Ecco tutto quello che c’è da sapere per godersi al meglio le nuove, mostruose avventure di Mike e Sulley, nei cinema da mercoledì 21 agosto.

LA FORMULA DELLA GIOVINEZZA
Come si ringiovanisce un mostro? «Li abbiamo fatti più magri, con le corma più corte e gli occhi più chiari. Abbiamo aggiunto un ciuffo ribelle a Sulley e un apparecchio ortodontico a Mike. E per quest’ultimo ci siamo anche ispirati ai girini, prima che diventino rane» spiega il direttore artistico Jason Deamer.

CONTINUITÀ? E CHI SE NE IMPORTA!
La decisione di far incontrare per la prima volta Mike e Sulley all’università ha creato un errore di fatto, perché in una scena del primo film, Mike dice di conoscere l’amico fin da bambino. Come risolvere il dilemma? «Abbiamo pensato a lungo di aggiungere una scena con l’incontro tra i due protagonisti da bambini, ma non funzionava» dice il regista. «Diamine, non volevamo mica fare “Monsters Elementary”!. Alla fine abbiamo tirato dritto. In fondo, quella di Mike potrebbe essere solo un modo di dire da mostri, per intendere che ci si conosce da tanto tempo!». Ma visto che l’idea di un Mike bambino era piaciuta, è stata comunque inserita all’inizio del film.

LA SCENA CULT
In America è già mitica, parodiata più volte su Internet. La scena culti del film è quella in cui Sully incolla tanti frammenti luccicanti sul rotondo Mike e lo trasforma… in una lampada stroboscopica da discoteca!

LA PIÙ SPAVENTOSA
La preside Tritamarmo è il personaggio più spaventoso, ed è stata anche la più difficile da disegnare: «Ci hanno lavorato 12 artisti diversi, perché doveva essere raccapricciante e aggraziata allo stesso tempo» dice Deamer. «Per crearla si sono ispirati al centopiedi gigante dell’Amazzonia. Con in più un paio di ali da drago».

HARVARD, PER ESEMPIO
Per trovare ispirazione e creare un college su misura di Mike e Sulley, gli ideatori del film hanno fatto un tour nelle maggiori università americane. Ealla fine hanno preso a modello una delle più prestigiose: Harvard.

I SOLITI MOSTRI
Se le voci di alcuni personaggi vi suoneranno familiari, non stupitevi: per il film la Disney ha arruolato una squadra di doppiatori d’eccezione. A cominciare dai «soliti idioti» Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli, uniti nelle due teste con un solo corpo di Terry e Terri. Le attrici di «Violetta» Martina Stoessel e Lodovica Comello hanno interpretato Carrie e Britney, mentre Rose ha la voce di Loretta Goggi.

IN CAMPO CON JUVE E MILAN
Per presentare il film Mike e Sulley sono addirittura scesi in campo (sotto forma di due enormi pupazzoni) durante il Trofeo Tim di Reggio Emilia, al fianco di Juve e Milan, e hanno fatto un salto pure al Festival di Giffoni.

PER GIOCARE CON LORO
Pupazzi parlanti, giochi da tavolo, sfere colorate che si trasformano nei vari personaggi: Spinmaster ha invaso i negozi con giocattoli che si ispirano al film.

PER STUDIARE CON LORO
Se avete in mente di frequentare l’università dei mostri, potete consultare il «sito ufficiale» dell’ateneo: monstersuniversity.com/edu. Troverete informazioni su corsi, alloggi, attività sportive. E c’è anche un videomessaggio del rettore!