Home CinemaNews e anteprimeCannes prende il volo e fa festa con Rihanna

19 Maggio 2017 | 11:30

Cannes prende il volo e fa festa con Rihanna

Tanti film in programma, ma la vera attrazione è stata il party con la cantante

 di Paolo Fiorelli

Cannes prende il volo e fa festa con Rihanna

Tanti film in programma, ma la vera attrazione è stata il party con la cantante

Foto: Rihanna alla cena organizzata da Chopard per la collezione di gioielli Rihanna X Chopard a Cannes  - Credit: © Getty Images

19 Maggio 2017 | 11:30 di Paolo Fiorelli

Cannes non è solo cinema, ma anche mondanità. E a volte il lato... festaiolo del festival rischia di mettere in ombra quello artistico. Dopo il pranzo del 15 maggio in un castello della vicina Grasse, offerto da Dior e presieduto da Natalie Portman, e dopo la festa di Swarovsky con Naomie Harris e quella di Magnum e Moschino con Cara Delevigne, ecco l'evento mondano più atteso: il party di Chopard a Port Canto, con Rihanna come madrina di cerimonie. Per l'occasione, la cantante delle Barbados ha presentato la linea di gioielli che porta il suo nome.

Ma torniamo al concorso e ai due film oggi in gara per la Palma d'oro. Il primo è «Jupiter's Moon» dell'ungherese Kornél Mundruczò, che racconta con un tocco surreale la vicenda di un migrante clandestino: rinchiuso in un campo di rifugiati, Aryan scopre di avere lo straordinario potere di librarsi in aria. Ovviamente lo userà per scappare, ma c'è anche chi vorrebbe farne una macchina da soldi. Qualcosa di simile accade anche in «Okja», prodotto da Netflix e diretto dal talentuoso regista coreano Bong Joon Ho, che si è già procurato uno stuolo di ammiratori col visionario «Snowpiercer». Qui racconta l'amicizia tra una giovanissima e un misterioso, enorme animale, che industrie ed affaristi vorrebbero solo sfruttare. Riuscirà una ragazzina da sola a fermarli? Nel cast anche Tilda Swinton, Lily Collins e Jake Gyllenhaal.

L'Italia è presente nella sezione della Quinzaine con «A ciambra» di Jonas Carpignano. Il titolo si riferisce a una comunità Rom di Gioia Tauro. Qui vive Pio Amato, ragazzino di 14 anni che beve, fuma e cerca di crescere meglio che può, integrandosi con le tre comunità che lo circondano: gli italiani, gli immigrati africani e i Rom. A fargli da maestro di vita e di strada è Cosimo, il fratello maggiore, che però un giorno scompare all'improvviso. Sarà questo, per Pio, il momento di dimostrare che è davvero pronto per diventare adulto.