24 Ottobre 2015 | 18:55

L’hotel di “Shining” diventa un museo dell’horror

Un progetto per trasformare lo Stanley Hotel che ha ispirato Stephen King nel primo museo che celebra “l’horror come forma d’arte”. Coinvolti anche l’attore Elijah Wood e il regista George A. Romero

 di Lorenzo Di Palma

L’hotel di “Shining” diventa un museo dell’horror

Un progetto per trasformare lo Stanley Hotel che ha ispirato Stephen King nel primo museo che celebra “l’horror come forma d’arte”. Coinvolti anche l’attore Elijah Wood e il regista George A. Romero

Foto: Lo Stanley Hotel in Colorado  - Credit: © SplashNews

24 Ottobre 2015 | 18:55 di Lorenzo Di Palma

Lo Stanley Hotel, a Estes Park, in Colorado è famoso in tutto il mondo, perché nel 1974 ospitò Stephen King per una notte e gli incubi del famoso scrittore americano diventarono prima un libro, The Shining, e sei anni dopo un film, per opera di Stanley Kubrick, con una magistrale interpretazione di Jack Nicholson.

Insomma è un luogo di culto per tutto il cinema horror e se lo si visita d’inverno, circondato dalla neve, si capisce anche perché. Tanto che una cordata di imprenditori americani ha deciso di rilevarlo per trasformarlo un vero e proprio museo dell’”horror” con un auditorium da 1.500 posti, un teatro di posa, mostre itineranti di film e spazi da dedicare a vari laboratori.

Nel gruppo di investitori fautori del progetto ci sono anche il regista George A. Romero (famoso per i suoi film sui “Morti viventi”), gli sceneggiatori Hocus Pocus e Mick Garris e gli attori Simon Pegg (Shaun nel film-parodia L'alba dei morti dementi di Edgar Wright) ed Elijah Wood (che tra gli altri ha impersonato Frodo Baggins nel ciclo di film del Signore degli Anelli) che ha dichiarato: “Non c’è davvero nessun posto migliore dello Stanley Hotel per una sede permanente per la celebrazione dell’horror come forma d'arte. È stato praticamente costruito per questo”.

Il gruppo confida di poter raccogliere finanziamenti per 11,5 milioni di dollari dall’ente di promozione del turismo del Colorado, che contribuiranno a sostenere il costo totale del progetto che sfiora i 24 milioni di dollari.

Allo Stanley Hotel è stata girata la miniserie di Shining diretta da Mick Garris, mentre per il film di Kubrick, che non amava girare in location “esterne”, fu ricostruito in studio in Inghilterra.