Home CinemaNews e anteprimeUn mese al cinema: i trailer dei 15 film da non perdere in uscita in sala a gennaio 2013

02 Gennaio 2013 | 13:17

Un mese al cinema: i trailer dei 15 film da non perdere in uscita in sala a gennaio 2013

L'anno nuovo comincia con una spettacolare infornata di nuovi film, alcuni dei quali sono già usciti negli Stati Uniti nel 2012 e concorreranno quindi ai prossimi Premi Oscar. Sarà un mese davvero intenso per tutti gli amanti del cinema. Ma quali sono i 15 titoli imperdibili di gennaio 2013? Scopriamoli insieme.

 di

Un mese al cinema: i trailer dei 15 film da non perdere in uscita in sala a gennaio 2013

L'anno nuovo comincia con una spettacolare infornata di nuovi film, alcuni dei quali sono già usciti negli Stati Uniti nel 2012 e concorreranno quindi ai prossimi Premi Oscar. Sarà un mese davvero intenso per tutti gli amanti del cinema. Ma quali sono i 15 titoli imperdibili di gennaio 2013? Scopriamoli insieme.

Foto: Un'immagine del film di Paul Thomas Anderson

02 Gennaio 2013 | 13:17 di Redazione

L’anno nuovo comincia con una spettacolare infornata di nuovi film, alcuni dei quali sono già usciti negli Stati Uniti nel 2012 e concorreranno quindi ai prossimi Premi Oscar. Sarà un mese davvero intenso per tutti gli amanti del cinema. Ma quali sono i 15 titoli imperdibili di gennaio 2013? Scopriamoli insieme.

Sfoglia la gallery per vedere tutte le locandine dei film

3 gennaio 2013: «The Master»

Uno dei film più amati dalla critica americana nel 2012, il nuovo capolavoro di Paul Thomas Anderson dopo «Il petroliere» è stato il protagonista di una piccola polemica alla Mostra di Venezia, che era, si dice, destinato a vincere; Philip Seymour Hoffman e Joaquin Phoenix si sono comunque aggiudicati una (meritatissima) Coppa Volpi, a cui si è aggiunto un premio alla regia. Il film è lo straordinario racconto dell’incontro tra il capo di una setta e uno spiantato ex soldato, dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. Assolutamente da non perdere.

3 gennaio 2013: «Jack Reacher – La prova decisiva»

Come dare nuova linfa al cinema d’azione spionistico con Tom Cruise, dopo che la saga di «Mission: Impossible» sembra aver detto tutto sull’argomento? Ci prova Christopher McQuarrie, regista del cult movie «Le vie della violenza» e sceneggiatore di «I soliti sospetti». La critica si è divisa, ma la curiosità resta.

10 gennaio 2013: «Cloud Atlas»

Il romanzo complesso e affascinante di David Mitchell, ambientato in molte epoche diverse, diventa il nuovo esperimento dei fratelli Wachowski di «The Matrix», con l’aiuto di Tom Tykwer, in questa produzione tedesca da 100 milioni di dollari con Tom Hanks e Halle Berry. Anche in questo caso la critica americana si è spaccata in due, ma in molti hanno apprezzato l’ambizione e l’audacia dei tre registi.

10 gennaio 2013: «La scoperta dell’alba»

Dopo il sorprendente «Cosmonauta», uno dei migliori esordi italiani degli ultimi anni, Susanna Nicchiarelli torna con un altro film nostalgico in cui Margherita Buy sperimenta una sorta di viaggio nel tempo attraverso una telefonata. Non riveliamo di più, ma è uno dei film italiani più interessanti della stagione.

17 gennaio 2013: «Frankenweenie»

Tim Burton ha ripreso in mano un suo vecchio corto «live action», divenuto oggetto di culto, e l’ha trasformato in un esaltante lungometraggio animato in bianco e nero, in cui sfogare ogni possibile citazione dei classici del cinema horror. Se sentite la mancanza del Burton più «puro», potrebbe essere il film per voi.

17 gennaio 2013: «Cercasi amore per la fine del mondo»

Un timido impiegato e una ragazza vitale si incontrano poche settimane prima che un meteorite distrugga il genere umano. Le premesse vengono dal cinema di fantascienza, ma il film di Lorene Scafaria è una commedia ironica, stralunata e romantica con un ottimo Steve Carell e con Keira Knightley.

17 gennaio 2013: «Django unchained»

Uno dei ritorni più attesi della stagione, quello di Quentin Tarantino, che continua la sua saga «revisionista» con un western sugli schiavisti del Sud degli states. In patria è uscito a Natale, accolto con plauso unanime dalla critica.

17 gennaio 2013: «Qualcosa nell’aria»

Olivier Assayas è uno dei più bravi registi francesi, autore di film splendidi come «Irma Vep» e «Clean». Con questo lungometraggio ambientato negli Anni 60, attesissimo dagli amanti del cinema europeo, ha vinto l’Osella a Venezia per la miglior sceneggiatura. Non fatevelo scappare.

24 gennaio 2013: «Lincoln»

Una delle figure più importanti della storia americana raccontata da Steven Spielberg: il biopic in cui Daniel Day-Lewis interpreta il Presidente Lincoln è uno dei capofila per i prossimi Premi Oscar. Imperdibile.

24 gennaio 2013: «Flight»

Una dozzina d’anni dopo «Cast Away», il grande Robert Zemeckis (regista di «Ritorno al futuro») torna al cinema «live action» con la storia di un incidente aereo sventato dal pilota Denzel Washington.

31 gennaio 2013: «The impossible»

Il bravissimo regista spagnolo Juan Antonio Bayona («The Orphanage») racconta la storia di una famiglia che si perde e si cerca disperatamente tra le macerie del terribile tsunami che investì la Thailandia nel 2004. Qualcuno ha criticato l’ambientazione così tragicamente recente, ma in generale il film è stato accolto a braccia aperte.

31 gennaio 2013: «Looper»

Un’altra storia di viaggi nel tempo per uno dei film di fantascienza più originali, intricati e intelligenti della stagione, diretto dall’ottimo Rian Johnson. Joseph Gordon-Levitt è un giovane Bruce Willis. Da vedere.

31 gennaio 2013: «Warm bodies»

Viene spesso indicato come «il nuovo Twilight» ma probabilmente sarà molto meglio: il film racconta un’Apocalisse zombi dal punto di vista di un morto vivente innamorato, ed è diretto da un bravo regista come Jonathan Levine, quello di «50 e 50». Potrebbe essere una delle sorprese della stagione.

Aggiornamento: l’uscita di «Warm bodies» è stata spostata al 7 febbraio 2013.

31 gennaio 2013: «Les misérables»

Uno dei musical più popolari al mondo, tratto dal romanzo di Victor Hugo, diventa finalmente un film per il grande schermo nelle mani di Tom Hooper («Il discorso del Re»). Prestano la loro voce Hugh Jackman, Anne Hathaway, Russel Crowe e Amanda Seyfried. Un must assoluto per gli amanti del genere.

31 gennaio 2013: «The last stand»

Per gli amanti del cinema action, è l’atteso ritorno di Arnold Schwarzenegger come protagonista, dopo dieci anni. Per i fan del cinema asiatico, è il primo film americano di uno dei migliori registi coreani, Kim Ji-woon.