Home CinemaNews e anteprimeA Venezia 73 un film leggero come una “Piuma”

05 Settembre 2016 | 19:15

A Venezia 73 un film leggero come una “Piuma”

Sarà nelle sale italiane il prossimo 20 ottobre il secondo film italiano in concorso alla Mostra del Cinema

 di Lorenzo Di Palma

A Venezia 73 un film leggero come una “Piuma”

Sarà nelle sale italiane il prossimo 20 ottobre il secondo film italiano in concorso alla Mostra del Cinema

Foto: Blu Yoshimi e Luigi Fedele in "Piuma"  - Credit: © LuckyRed

05 Settembre 2016 | 19:15 di Lorenzo Di Palma

Tanti applausi, ma anche qualche fischio, come da tradizione per i film tricolori in concorso al Lido, per “Piuma” il film di Roan Johnson, prodotto da Sky Cinema e Palomar, secondo film italiano in gara alla 73ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

La commedia del regista de “I Primi Della Lista” e “Fino a Qui Tutto Bene”, narra la storia di due giovanissimi - Ferro interpretato da Luigi Fedele e Cate da Blu Yoshimi - alle prese con la nascita di un figlio, anzi una figlia la Piuma del titolo, in questa “epoca fluida”, dove i figli sono genitori e i genitori figli e il precariato è stile di vita: «La penso come un film riuscito, ci sono dentro un ventaglio di emozioni il più ampio possibile dalla speranza allo scoramento», dice il regista respingendo al mittente le critiche al suo film: «Spero che Piuma restituisca un po' della grammatica dei ragazzi di oggi che si prendono responsabilità, stando sotto la cappa pessimistica di questo mondo». Questo è il trailer:

Nel cast, oltre ai giovanissimi protagonisti - alle prese con i nove mesi più burrascosi delle loro vite, anche se sembrano non aver capito la tempesta che sta arrivando visto che sono troppo impegnati a preparare la maturità e un viaggio in Spagna e Marocco insieme agli altri amici, - ci sono anche i loro genitori, amici e parenti: Michela Cescon (Carla), Sergio Pierattini (Franco), Francesco Colella (Alfredo), Brando Pacitto (Patema), Francesca Turrini (Stella), Bruno Squeglia (il nonno Lino), Francesca Antonelli (Rita), Maria Clara Alonso (Pilar) e Massimo Reale (il ginecologo). 

«In questo tempo e in questo Paese diventare genitori sembra essere non tanto l'inizio di una nuova vita, quanto la fine di una vecchia. Fine degli aperitivi, dei week-end passati sotto le lenzuola, dei viaggi senza meta e l'inizio di una serie di difficoltà materiali e responsabilità morali», dice il regista. «Perché se è un problema diventare genitore a trentacinque anni, figuriamoci a diciotto con il mondo fuori che ti ripete che stai facendo la più grande cazzata della tua vita!». 

Il brano principale della colonna sonora di “Piuma” che arriverà nelle sale il 20 ottobre, è “Almeno Tu” (che uscirà come singolo il 23 settembre), tratto dal disco d’oro "di20are" di Francesca Michielin, che ha scritto le parole per la musica di due grandi songwriter d’oltreoceano come Colin Monroe e April Bender.