11 Settembre 2016 | 12:04

Venezia, è “Break Up” il restauro migliore

A 20 anni dalla morte di Mastroianni, il capolavoro è stato presentato nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna e dal Museo nazionale del Cinema di Torino

 di Angelo De Marinis

Venezia, è “Break Up” il restauro migliore

A 20 anni dalla morte di Mastroianni, il capolavoro è stato presentato nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna e dal Museo nazionale del Cinema di Torino

Foto: Catherine Spaak e Marcello Mastroianni  - Credit: © Sito di Catherine Spaak

11 Settembre 2016 | 12:04 di Angelo De Marinis

Alla 73esima mostra del cinema di Venezia si è celebrato anche il ventennale della morte di Marcello Mastroianni, con un premio, come miglior film restaurato, di “Break Up - L'uomo dei cinque palloni” di Marco Ferreri (Italia-Francia, 1963-1967, 85'), presentato dalla Cineteca di Bologna e dal Museo nazionale del Cinema di Torino. Il premio Venezia Classici è stato ritirato dal direttore della Cineteca Gian Luca Farinelli e dal presidente del Museo Paolo Damilano.

Il restauro della versione integrale è stato realizzato dal laboratorio "L'Immagine Ritrovata della Cineteca" con il Museo, in collaborazione con Warner Bros e il sostegno di Sordella e Nuovo Imaie. "Break Up" venne ridotto a episodio del film collettivo "Oggi, domani e dopodomani" (con altri di Luciano Salce ed Eduardo De Filippo), prima della sua uscita in versione completa in Francia nel 1969. Mastroianni interpretava un imprenditore ossessionato nel chiedersi fino a che punto si possa gonfiare un palloncino e Catherine Spaak ne era la fidanzata e prossima moglie.