11 Aprile 2013 | 09:54

Oblivion e gli altri: la guida di Sorrisi ai film del weekend

Tutti i film in uscita questo weekend nella guida di Sorrisi sul cinema del weekend, dal nuovo film di fantascienza con Tom Cruise al cinema italiano di Pappi Corsicato ed Enrico Brignano, fino all'animazione spagnola di «Taddeo l'esploratore».

 di

Oblivion e gli altri: la guida di Sorrisi ai film del weekend

Tutti i film in uscita questo weekend nella guida di Sorrisi sul cinema del weekend, dal nuovo film di fantascienza con Tom Cruise al cinema italiano di Pappi Corsicato ed Enrico Brignano, fino all'animazione spagnola di «Taddeo l'esploratore».

11 Aprile 2013 | 09:54 di

«Oblivion»

Il futuro è sempre più incerto. Forse per questo il cinema ricorre così spesso a metafore catastrofiche ambientate nel futuro. L’attesissimo «Oblivion», che esce in contemporanea mondiale, sembra un frullato di «Io sono leggenda», di «Wall-E» e dell’appena distribuito «The Host». Tom Cruise, ex soldato addetto alla riparazione di robot, si aggira su una Terra semidistrutta da un conflitto interstellare; gli uomini stanno altrove, tre milioni di metri sopra il cielo, mentre un gruppo di ribelli guidati da Morgan Freeman resiste nascosto tra sterpaglie infestate da alieni insidiosissimi. La zona sentimentale del film è presidiata da Andrea Riseborough (Wallis Simpson in «W./E.» di Madonna), nel ruolo della moglie, e da Olga Kurylenko, una misteriosa ragazza letteralmente piovuta dal cielo (uno scatto sul set ha fatto pensare a una love story fra Olga & Tom, ma era fantascienza pure quella). Dirige Joseph Kosinski, già testato in «Tron Legacy». E buona apocalisse a tutti…

(Alberto Anile)

«Ci vediamo domani»

Separato e indebitato, Marcello Santilli (Enrico Brignano) cerca disperatamente un mezzo per riscattarsi. Alla fine l’idea: aprire un’agenzia di pompe funebri in un paesino pugliese popolato solo da quasi centenari. Si fa alloggiare da un vecchietto (Burt Young) che gli mette a disposizione la stalla. Ma una volta avviata l’attività, Marcello si rende conto che nel paesino non muore da tempo nessuno. Nel frattempo il direttore della banca che gli ha concesso un prestito (Ricky Tognazzi) minaccia di sfrattargli la madre.

(A. An.)

«Il volto di un’altra»

Bella è il suo nome e bella vuole restare. La tazza di un water caduta dal cielo ha sfondato il parabrezza rischiando di sfigurarla. Ma l’incidente, oltre che grottesco, è provvidenziale: appena licenziata dalla trasmissione che conduceva (un programma trash sulla chirurgia estetica), Bella medita di farsi operare in diretta dal marito, il chirurgo-divo René. Nell’attesa il regista Pappi Corsicato raduna i protagonisti (c’è anche Iaia Forte nell’insolita veste di suora) in un sanatorio felliniano per ridere delle ossessioni estetiche ma soprattutto degli italiani, tutti ansiosi di apparire in tv.

(A. An.)

«11 settembre 1683»

Dopo «Barbarossa», Renzo Martinelli si concentra su un’altra figura storica: Marco d’Aviano, monaco cappuccino (beatificato dieci anni fa da Papa Giovanni Paolo II) che nel 1683 incitò i Cristiani di Vienna a lottare contro l’assalto dell’Impero Ottomano. Una produzione internazionale con un ricco cast: nei panni del frate c’è F. Murray Abraham, premio Oscar per il ruolo di Salieri in «Amadeus».

(F. C.)

«Taddeo l’esploratore»

Chi non ha sognato di fare l’archeologo dopo aver visto i film di «Indiana Jones»? Per il muratore Taddeo è una vera ossessione: presto la sua smania sarà soddisfatta. Realizzato in Spagna, il film d’animazione in 3D ha avuto in patria enorme successo.

(F. C.)

«Tutto parla di te»

Le storie di due donne nella Torino di oggi in un film sul tema della maternità diretto da Alina Marazzi («Un’ora sola ti vorrei»). La protagonista è la grande Charlotte Rampling.

«Sono un pirata, sono un signore»

Quattro italiani ostaggi dei pirati in Africa. La commedia, interpretata e diretta da Eduardo Tartaglia, vede nel cast anche Giorgia Surina e Francesco Pannofino.