10 Dicembre 2010 | 07:38

Stop a «Passengers», il nuovo film americano di Gabriele Muccino con Keanu Reeves: «Non c’erano abbastanza soldi per ricostruire una navicella spaziale»

Sei mesi fa, a Cannes, era stato annunciato il nuovo progetto americano di Gabriele Muccino, un film di fantascienza intitolato «Passengers» e interpretato da Keanu Reeves. Ieri, al festival del cinema di Marrakech, il regista romano (in Marocco per presentare «Baciami ancora») ha rivelato che il film non si farà più...

 di

Stop a «Passengers», il nuovo film americano di Gabriele Muccino con Keanu Reeves: «Non c’erano abbastanza soldi per ricostruire una navicella spaziale»

Sei mesi fa, a Cannes, era stato annunciato il nuovo progetto americano di Gabriele Muccino, un film di fantascienza intitolato «Passengers» e interpretato da Keanu Reeves. Ieri, al festival del cinema di Marrakech, il regista romano (in Marocco per presentare «Baciami ancora») ha rivelato che il film non si farà più...

10 Dicembre 2010 | 07:38 di

Gabriele Muccino (foto Kikapress)

Sei mesi fa, a Cannes, era stato annunciato il nuovo progetto americano di Gabriele Muccino, un film di fantascienza intitolato «Passengers» e interpretato da Keanu Reeves. Ieri, al Marrakech Film Festival, il regista romano (in Marocco per presentare «Baciami ancora») ha rivelato che il film non si farà più. «Per il momento abbiamo mollato» ha detto al quotidiano La Stampa. «Era ambiziosissimo, bisognava ricostruire una navicella spaziale grande come un transatlantico, non c’erano abbastanza soldi. Ma questa è la storia eterna di Hollywood, un luogo molto difficile, dove essere felici è complicato e dove vali solo se lavori». 

Nonostante questo stop inaspettato, Muccino non rinuncia alla carriera americana: «Ho altre due sceneggiature ma deciderò quando tornerò a Los Angeles dopo le feste». I primi due film hollywoodiani del regista di «L’ultimo bacio», entrambi interpretati da Will Smith, hanno avuto un grande successo in tutto il mondo. Il primo, «La ricerca della felicità» (2007), ha incassato 307 milioni di dollari, il secondo, «Sette anime» (2008), 167 milioni. 

A Marrakech, Muccino ha parlato anche del suo rapporto con il fratello Silvio, il cui secondo film da regista, «Un altro mondo», uscirà il 22 dicembre: «Non lo vedo da tre anni» ha detto Gabriele al quotidiano Repubblica. «Non risponde se cerco di contattarlo, non si fa vivo. Forse si trasforma ogni volta nei personaggi che interpreta e che lo fanno sentire distante dalla famiglia. O forse sta seguendo un suo percorso psicanalitico molto complesso. Non lo so. Capisco che il distacco da me, per via dello stesso lavoro, potrebbe significare “uccidere il padre”. Ma che da tre anni non chiami i genitori neanche per un “buon Natale” è davvero incomprensibile». 

GUARDA IL TRAILER DI «UN ALTRO MONDO», IL NUOVO FILM DIRETTO E INTERPRETATO DA SILVIO MUCCINO