25 Febbraio 2015 | 17:21

Vizio di forma: trama e trailer del film con Joaquin Phoenix

Dopo The Master, arriva nelle sale italiane l'ultimo film del regista Paul Thomas Anderson

 di Marianna Ninni

Vizio di forma: trama e trailer del film con Joaquin Phoenix

Dopo The Master, arriva nelle sale italiane l'ultimo film del regista Paul Thomas Anderson

25 Febbraio 2015 | 17:21 di Marianna Ninni

Il settimo film scritto e diretto da Paul Thomas Anderson ha il merito di portare per la prima volta sul grande schermo un film tratto da un romanzo di Thomas Pynchon, scrittore dal tocco decisamente irriverente. Ambientato nell’America di fine anni 60, il film segue la storia di Doc Sportello (Joaquin Phoenix), investigatore privato che vive nella contea di Los Angeles e che riceve l’inaspettata visita di Shasta Fay Hepworth (Katherine Waterston), sua ex-fidanzata adesso impegnata con un milionario di nome Mickey Wolfmann (Eric Roberts).

Mickey è sposato con una donna inglese ma, secondo quanto raccontato da Shasta a Doc, la donna, supportata dal suo amante, sta tramando alle spalle dell’uomo per rinchiuderlo in un istituto mentale. Affascinato dal raccontato di Shasta, Doc decide di verificare i sospetti della giovane e si lascia trascinare in un mistero che si fa sempre più complicato.


Ma quella di Shasta non sarà di certo l’unico enigma che sconvolgerà la già poco tranquilla esistenza di Doc. A questa strana richiesta se ne aggiungeranno altre a cominciare da quella di Hope Harlingen (Jena Malone), una donna che si rivolge a Doc per trovare il marito Coy (Owen Wilson), misteriosamente scomparso.

Ma l’universo pynchoniano, popolato da surfisti, truffatori, tossici, rocker, strozzini, detective, un musicista di sax, tenore in incognito, e una misteriosa entità conosciuta come Golden Fang (Zanna d’Oro), poterà Doc a scontrarsi con una realtà dalle atmosfere oniriche dove ogni soluzione ai singoli misteri appare insensata e dove ogni crimine ne svela ben altri. La sensazione è di trovarsi in un film con personaggi folli che si muovono all’interno di un labirinto in cui le cose provano ad acquistare un senso man mano che si procede verso l’uscita, e dove nulla di quanto accade risulta casuale.