09 Febbraio 2015 | 12:13

Bafta 2015: trionfo per “Boyhood” agli Oscar inglesi

Il film di Richard Linklater vince anche per la regia e per l’attrice non protagonista, Patricia Arquette

 di Angelo De Marinis

Bafta 2015: trionfo per “Boyhood” agli Oscar inglesi

Il film di Richard Linklater vince anche per la regia e per l’attrice non protagonista, Patricia Arquette

Foto: Julianne Moore, migliore attrice ai Bafta 2015  - Credit: © Olycom

09 Febbraio 2015 | 12:13 di Angelo De Marinis

“Boyhood”, il singolare film girato nel corso di 12 anni per seguire la crescita del giovane Mason (Ellar Coltrane) dai 5 ai 18 anni, è stato premiato come "miglior film" ai Bafta, gli “Oscar inglesi” assegnati dagli addetti ai lavori dell’industria cinematografica britannica.

Il film di Richard Linklater, che si era già aggiudicato tre Golden Globe e sei nomination agli 87esimi Academy Awards, ha vinto anche il premio per “miglior regista” e quello per “migliore attrice non protagonista”- con Patricia Arquette.

“Grand Budapest Hotel”, uno dei titoli dati per favoriti alla vittoria finale, si porta infatti a casa il maggior numero di premi di questa 67ma edizione, cinque, per trucco, colonna sonora, scenografia, sceneggiatura e per i migliori costumi, che sono dell’italiana Milena Canonero.

“Miglior attore” è risultato Eddie Redmayne per la sua interpretazione di Stephen Hawking in “La Teoria del Tutto”, mentre il riconoscimento alla “migliore attrice” è andato a Julianne Moore per "Still Alice”.