11 Febbraio 2010 | 17:51

Con Sorrisi vedrete 60 anni di Festival

Dal 15 febbraio in edicola una grande opera che racconta la storia della rassegna. Le esibizioni originali, le foto d’archivio, le interviste ai protagonisti e molto altro nei 10 imperdibili dvd+libro di «SanremoStory»...

 di

Con Sorrisi vedrete 60 anni di Festival

Dal 15 febbraio in edicola una grande opera che racconta la storia della rassegna. Le esibizioni originali, le foto d’archivio, le interviste ai protagonisti e molto altro nei 10 imperdibili dvd+libro di «SanremoStory»...

11 Febbraio 2010 | 17:51 di

Siete pronti a partire per un fantastico viaggio nella storia del Festival della Canzone Italiana? Potrete imbattervi nel giovane Zucchero a Sanremo nel 1983 quando Adelmo Fornaciari era un autore molto richiesto (quell’anno era in gara con cinque brani) ma non ancora un interprete affermato. O magari, alla fine degli Anni 50, vi capiterà d’incontrare la regina Nilla Pizzi nel suo periodo biondo e Domenico Modugno subito dopo il trionfo di «Nel blu, dipinto di blu». Ma anche Eros Ramazzotti nel suo triennio magico: primo tra le Nuove Proposte nell’84, quinto nell’85 con «Una storia importante» e vincitore nell’86 con «Adesso tu».

Tutto questo sarà possibile, dal 15 febbraio, grazie a «SanremoStory», la straordinaria e inedita opera che celebra e racconta 60 anni di Festival. In 10 dvd+libro Sorrisi ha raccolto per voi le esibizioni più significative (in collaborazione con Raiuno), le interviste ai protagonisti, le più belle immagini d’archivio, le copertine, le curiosità, le polemiche e le clamorose esclusioni. Come quella della mitica «Il ragazzo della via Gluck» di Celentano, bocciata dalle giurie nel 1966, e quella dei Negramaro nel 2005.

Tra le performance contenute nel primo dvd «La rinascita», che copre il periodo dall’81 all’84, ci sono le due che fecero conoscere al grande pubblico Vasco Rossi («Vado al massimo» dell’82 e «Vita spericolata» dell’83), il debutto di Eros («Terra promessa», ’84), «Maledetta primavera» di Loretta Goggi e tante altre. Inoltre, rivedrete il clamoroso fuori programma che vide protagonisti nell’84 i metalmeccanici in sciopero dell’Italsider di Genova Cornigliano, accolti da Pippo Baudo sul palco dell’Ariston. Ed è solo l’inizio. Perché in «SanremoStory» c’è davvero tutto, dai fiori di Nilla Pizzi ai laghi di Valerio Scanu.