01 Marzo 2015 | 22:01

CSI da record: in onda in 150 paesi in contemporanea

La serie tv tenta di entrare nel Guiness dei primati battendo "Doctor Who”, con l'episodio della quattordicesima stagione che lancia lo spin-off CSI: Cyber

 di Daniele Ceccherini

CSI da record: in onda in 150 paesi in contemporanea

La serie tv tenta di entrare nel Guiness dei primati battendo "Doctor Who”, con l'episodio della quattordicesima stagione che lancia lo spin-off CSI: Cyber

Foto: L'agente speciale Avery Ryan (Patricia Arquette), protagonista dello spin-off  - Credit: © CBS

01 Marzo 2015 | 22:01 di Daniele Ceccherini

Con CSI: Cyber, terzo spin-off della serie tv CSI dedicata alle indagini della polizia scientifica (su Rai2 dall'8 marzo), la Cbs, che produce il telefilm, tenta anche di battere un record: andare in onda in contemporanea in più nazioni possibili.

Mercoledì prossimo, infatti, dalle 16 (ora americana di Los Angeles) e anche online, in più di 150 paesi (ma non in Italia) andrà in onda contemporaneamente il ventunesimo episodio della quattordicesima stagione, dal titolo Cyber crimini, già trasmesso da Fox Crime il 31 ottobre 2014.

Un episodio ambientato nel mondo dei crimini online che ha come protagonista Patricia Arquette, fresca vincitrice dell’Oscar per Boyhood, che introduce un nuovo personaggio, Avery Ryan (appunto la Arquette), una psicologa esperta di web che lavora per la divisione cyber crimini dell'Fbi.

Questa puntata fa quindi d’apripista al nuovo spin-off, che ha nel cast anche Peter MacNicol (Simon Sifter), James Van Der Beek (Elijah Mundo) e Charley Koontz (Daniel Grummitz) e partirà su Rai2 domenica 8 marzo alle 21.45.

Il record per ora appartiene ancora a Doctor Who che, con l'episodio speciale per i cinquant'anni, andò in onda in 98 Paesi.