01 Luglio 2011 | 17:02

Domenica all’Idroscalo di Milano appuntamento con la finale di Mincanto

Otto solisti e tre band, tutti giovani promesse della musica italiana, saranno i protagonisti della serata conclusiva di Mincanto, il talent show ideato da Andrea Tosoni, organizzato e sostenuto dalla Provincia di Milano e dall'Associazione «Amici della Musica di Milano». Il gran finale si svolgerà a partire dalle 17.30 di domenica 3 luglio all'Idroscalo...

 di

Domenica all’Idroscalo di Milano appuntamento con la finale di Mincanto

Otto solisti e tre band, tutti giovani promesse della musica italiana, saranno i protagonisti della serata conclusiva di Mincanto, il talent show ideato da Andrea Tosoni, organizzato e sostenuto dalla Provincia di Milano e dall'Associazione «Amici della Musica di Milano». Il gran finale si svolgerà a partire dalle 17.30 di domenica 3 luglio all'Idroscalo...

01 Luglio 2011 | 17:02 di

Enrico Ruggeri
Enrico Ruggeri

Otto solisti e tre band, tutti giovani promesse della musica italiana, saranno i protagonisti della serata conclusiva di Mincanto, il talent show ideato da Andrea Tosoni, organizzato  e sostenuto dalla Provincia di Milano e dall’Associazione «Amici della Musica di Milano». Il gran finale si svolgerà a partire dalle 17.30 di domenica 3 luglio all’Idroscalo.

Le aspiranti star, all’esordio con il grande pubblico, saranno accompagnate da Enrico Ruggeri, testimonial dell’evento, presentatore della serata e consulente artistico durante le selezioni musicali avviate fin dalla scorsa primavera. Al suo fianco ci sarà la talentuosa Nathalie, vincitrice dell’edizione 2010 di X Factor 4 e voce apprezzata anche al Festival di Sanremo, che si esibirà in una performance live di assoluto livello.

Proprio i talent scout del popolarissimo show musicale hanno collaborato a fianco degli organizzatori di Mincanto, segnalando la volontà di portare alcuni dei giovani «scoperti» nel corso di questi mesi ai casting televisivi, in programma a partire dal prossimo luglio.

La commissione di esperti che ha scelto gli undici finalisti – due ragazzi, sei ragazze e tre gruppi, fra centinaia e centinaia di pretendenti – è composta anche da maestri, tecnici e operatori di case discografiche fra le più importanti, fra le quali Sony Music.

Gli ammessi alla finalissima del 3 luglio frequenteranno di diritto speciali corsi di perfezionamento nelle scuole di musica più importanti del Milanese. I vincitori assoluti saranno inoltre premiati con l’iscrizione ad esclusivi master in canto, coreografia, arrangiamento, recitazione e con l’incisione di una demo, per un valore complessivo di 15mila euro in borse di studio.

Le premiazioni si terranno oltre che a fine serata, anche nel corso della festa di apertura della stagione estiva dell’Idroscalo, fissata per venerdì 8 luglio. In quell’occasione i vincitori riceveranno gli omaggi delle autorità provinciali e apriranno lo spettacolo Fam Frec… e Fastidi della Compagnia teatrale «I Legnanesi». Seguirà un suggestivo spettacolo pirotecnico sull’acqua. Inoltre, nel pomeriggio di domenica 10, i trionfatori di Mincanto si esibiranno a Palazzo Isimbardi, eccezionalmente aperto al pubblico per l’occasione.

Mincanto vuole essere una grande occasione di crescita per quanti muovono i primi passi nel mondo della musica. Ai più capaci è stata offerta la possibilità di esprimere il proprio talento in un luogo, l’Idroscalo, famoso anche per aver ospitato i concerti di star conosciute in tutto il mondo. Oltre a rappresentare una vetrina di grande valore, la manifestazione ha dato modo a centinaia di ragazzi di entrare in contatto con professionisti di comprovata serietà e capacità. L’idea su cui ha maggiormente insistito la Provincia di Milano, nella persona del presidente Guido Podestà, è stata quella di far maturare nei giovani artisti una cultura della musica fatta di sacrificio e impegno, quale unica via per raggiungere i risultati sognati. Per questo, di pari passo alle selezioni, sono stati condotti in primavera speciali incontri formativi con esperti del settore della discografia, finalizzati a spiegare ai giovani le difficoltà e gli sforzi che la via del successo quotidianamente richiede.