14 Febbraio 2011 | 14:15

Gianni Morandi in conferenza stampa: «Sarà difficile superare il Festival della Clerici»

Per la prima volta riunita davanti ai giornalisti, la squadra di Sanremo 2011 risponde alle domande della stampa alla vigilia del 61° Festival, in programma da domani a sabato. “Siamo una squadra che si presenta unita al giorno degli esami” dice Gianni Morandi prima di presentare in rigoroso ordine alfabetico le sue partner, Elisabetta Canalis, alla quale Morandi rinnova la solidarietà per la morte dell’amata nonna materna, e Belen Rodriguez, “bellissima” dice Morandi, “straordinaria e brava”...

 di

Gianni Morandi in conferenza stampa: «Sarà difficile superare il Festival della Clerici»

Per la prima volta riunita davanti ai giornalisti, la squadra di Sanremo 2011 risponde alle domande della stampa alla vigilia del 61° Festival, in programma da domani a sabato. “Siamo una squadra che si presenta unita al giorno degli esami” dice Gianni Morandi prima di presentare in rigoroso ordine alfabetico le sue partner, Elisabetta Canalis, alla quale Morandi rinnova la solidarietà per la morte dell’amata nonna materna, e Belen Rodriguez, “bellissima” dice Morandi, “straordinaria e brava”...

14 Febbraio 2011 | 14:15 di

Da sinistra, Luca Bizzarri, Elisabetta Canalis, Gianni Morandi, Belen Rodriguez e Paolo Kessisoglu (foto Salvo La Fata)

Per la prima volta riunita davanti ai giornalisti, la squadra di Sanremo 2011 risponde alla domande della stampa alla vigilia del 61° Festival, in programma da domani a sabato. “Siamo una squadra che si presenta unita al giorno degli esami” dice Gianni Morandi prima di presentare in rigoroso ordine alfabetico le sue partner, Elisabetta Canalis, alla quale Morandi rinnova la solidarietà per la morte dell’amata nonna materna, e Belen Rodriguez, “bellissima” dice Morandi, “straordinaria e brava”.

Dopo sei mesi di lavoro, Morandi ribadisce che il suo è un Festival dalla parte dei cantanti: “Spero che le canzoni si cantino già da mercoledì. Ma sto già pensando che domani due artisti saranno eliminati. Quelli saranno i momenti peggiori per me”. Morandi ricorda di aver sempre creduto in questo Festival ma ammette che sarà difficile ripetere gli straordinari risultati d’ascolto dell’edizione 2010. “Quello della Clerici è stato un grande Festival. Domani mi passerà il testimone. Il pubblico italiano si sta abituando a fare il proprio palinsesto. Quest’anno la concorrenza è più forte. Speriamo che ci sia molta gente a guardarci. Ma chi lo può dire? ”.

Da Luca e Paolo sono già arrivate le prime battute irriverenti di Sanremo 2011: “Auguri a tutti di buon San Valentino, la festa nazionale dei fioristi di Arcore” ha detto Luca. Paolo ha aggiunto che da due mesi Morandi gli ricorda che qui siamo a Sanremo. Non potranno dire parolacce, né parlare di sesso e di cose volgari. “Praticamente non potremo parlare di attualità. Comunque i nostri testi li abbiamo già consegnati a un certo Assange”.

Da sinistra, Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez (foto Salvo La Fata)

Belen (“Mi tremano le gambe” dice) e la  Canalis sono visibilmente emozionate e molto diplomatiche quando si tratta di esprimere un parere sulla manifestazione “Se non ora, quando”, che ieri ha portato in piazza milioni di donne. Per toglierle dall’imbarazzo, Morandi dice: “Se avessi potuto ci sarei andato”. E rivela: “Clooney chiama Elisabetta almeno 12 volte al giorno”. “Il mio fidanzato” dice Ely “è in Ohio a girare un film come regista. Spero che possa seguirmi su Rai International. E comunque è da novembre che vi dico che non sarebbe venuto”.

Sulla presunta rivalità con Belen, la Canalis prima ironizza (“E’ vero, ci odiamo”) e poi dice: “Che cosa volete che vi dica? Quelli che si odiano veramente sono Luca e Paolo”. In seguito Belen rivela che Fabrizio Corona è arrivato a Sanremo ieri ma ripartirà già oggi. Su di lui, dice Belen, non c’è stato nessun divieto. “Abbiamo deciso di non catalizzare l’attenzione sui fidanzati. Lui anche se non c’è è sempre con me. Mi guarderà in tv. Quanto a mia sorella, Cecilia è vittima di un malinteso. Ha solo 20 anni e non c’entra niente con tutto quello che sta succedendo in Italia”.

Gianmarco Mazzi, direttore artistico del Festival, conferma di aver invitato Roberto Benigni ma l’idea di partenza, che riguarda il 150° dell’Unità d’Italia, non è ancora sviluppata a sufficienza. Rivela inoltre che sono ancora in corso diverse trattative per rinfoltire il gruppo degli ospiti.