18 Febbraio 2011 | 23:50

Il questionario di Sorrisi.com: Mauro Ermanno Giovanardi

1 Il mio primo ricordo di Sanremo da bambino. «Non ero neanche nato, ma mi ricordo Mina». 2 La mia canzone preferita nella storia del Festival. «”Ciao amore ciao” di Luigi Tenco». 3 La cosa che non sopporto di Sanremo. «Che si parla troppo poco delle canzoni». 4 Fioretto sanremese: se vinco prometto che… «Smetto […]

 di

Il questionario di Sorrisi.com: Mauro Ermanno Giovanardi

1 Il mio primo ricordo di Sanremo da bambino. «Non ero neanche nato, ma mi ricordo Mina». 2 La mia canzone preferita nella storia del Festival. «”Ciao amore ciao” di Luigi Tenco». 3 La cosa che non sopporto di Sanremo. «Che si parla troppo poco delle canzoni». 4 Fioretto sanremese: se vinco prometto che… «Smetto […]

Foto: Sanremo 2011: Mauro Ermanno Giovanardi e Cesare Malfatti in arte i "La Crus" © 2011-01-13 © Massimo Sestini

18 Febbraio 2011 | 23:50 di

Mauro Ermanno Giovanardi (foto Massimo Sestini)
Mauro Ermanno Giovanardi (foto Massimo Sestini)

1 Il mio primo ricordo di Sanremo da bambino.

«Non ero neanche nato, ma mi ricordo Mina».

2 La mia canzone preferita nella storia del Festival.

«”Ciao amore ciao” di Luigi Tenco».

3 La cosa che non sopporto di Sanremo.

«Che si parla troppo poco delle canzoni».

4 Fioretto sanremese: se vinco prometto che…

«Smetto di fumare».

5 L’ultima volta che ho pianto per una canzone.

«Mi commuove Vinicio Capossela»

6 L’ultima volta che ho perso la calma.

«Questa mattina».

7 La cosa che più mi piace delle mie canzoni.

«Il cuore che c’è».

8 La cosa che più detesto delle mie canzoni.

«Quando si sente poco la voce».

9 La persona che ammiro di più.

«Oggi, Marco Travaglio».

10 La persona che, per fortuna, non sono.

«Il presidente dell’Inter Massimo Moratti».

11 La volta che sono stato più felice.

«Sul palco dell’Ariston quando ho ricevuto il premio Tenco».

12 Quello che proprio non sopporto in tv.

«La sottocultura».

13 I tre libri della mia vita.

«”Nessuno uscirà vivo di qui” di Jim Morrison, “Poesie del disamore” di Cesare Pavese, “Profumo” di Patrick Suskind».

14 Le canzoni della mia vita.

«”Avalanche” di Leonard Cohen, “Vedrai vedrai” di Luigi Tenco»

15 I tre film della mia vita.

«”Dead Man” di Jim Jarmush, “Picnic ad Hanging Rock” di Ptere Weir, “La casa dalle finestre che ridono” di Pupi Avati

16 Quello che mi fa innamorare di una donna.

«La dolcezza».

17 L’errore che non rifarei.

«Gli errori servono tutti».

18 La volta che mi sono sentito fiero di essere italiano.

«Io mi sento un cittadino del mondo».

19 Se non avessi fatto l’artista, sarei stato…

«Un archeologo».

La pagina dei La Crus