01 Febbraio 2011 | 11:33

LUCA MADONIA con FRANCO BATTIATO

Sono la coppia che non ti aspetti al Festival di Sanremo: Luca Madonia (Catania, 4/6/1957, Gemelli, a destra) e Franco Battiato (Catania, 23/3/1945, Ariete). Entrambi catanesi, sono legati da un’antica amicizia. «Ho conosciuto Franco alla fine degli anni 80, quando ero ancora nei Denovo e lui decise di produrre il nostro album, “Venuti dalle Madonie […]

 di

LUCA MADONIA con FRANCO BATTIATO

Sono la coppia che non ti aspetti al Festival di Sanremo: Luca Madonia (Catania, 4/6/1957, Gemelli, a destra) e Franco Battiato (Catania, 23/3/1945, Ariete). Entrambi catanesi, sono legati da un’antica amicizia. «Ho conosciuto Franco alla fine degli anni 80, quando ero ancora nei Denovo e lui decise di produrre il nostro album, “Venuti dalle Madonie […]

01 Febbraio 2011 | 11:33 di

Clicca sull'immagine per vedere la fotogallery (© Massimo Sestini)
Clicca sull'immagine per vedere la fotogallery (© Massimo Sestini)

Sono la coppia che non ti aspetti al Festival di Sanremo: Luca Madonia (Catania, 4/6/1957, Gemelli, a destra) e Franco Battiato (Catania, 23/3/1945, Ariete). Entrambi catanesi, sono legati da un’antica amicizia. «Ho conosciuto Franco alla fine degli anni 80, quando ero ancora nei Denovo e lui decise di produrre il nostro album, “Venuti dalle Madonie a cercar Carbone”» racconta Luca. «Da allora abbiamo collaborato diverse volte e siamo diventati amici». Per Madonia il maestro della canzone d’autore italiana ha lasciato il suo eremo alle pendici dell’Etna per tuffarsi nel Festival per la prima volta come interprete in gara. «È stato un grandissimo regalo da parte di Franco. Mi ha detto di sì ponendo una condizione: “Voglio andare a letto presto e alzarmi presto come sempre. E non farmi vedere mezzo giornalista”. È meraviglioso e soprattutto molto divertente. Chi lo immagina come un eremita si sbaglia di grosso». Insieme cantano «L’Alieno». «È un pezzo che racconta il senso di estraneità che si prova nella società di oggi» spiega Madonia. «Quel non riconoscersi in un individualismo esasperato, in una globalizzazione fine a se stessa. La mancanza di indignazione e la perdita di valori sono le cose che più contraddistinguono questo momento storico e sociale. Forse sono un romantico».

LUCA MADONIA e SANREMO

1988   Ma che idea (come cantante dei Denovo) 24° posto

DALL’ARCHIVIO DI SORRISI

Franco Battiato: «A Sanremo farò il corista di Luca Madonia» (1 febbraio 2011)