16 Febbraio 2011 | 14:31

Marianna Morandi: «Mio papà Gianni e la mia nuova vita. Chissà, magari andrò in sala una di queste sere»

Il papà, Gianni Morandi, aveva espresso da tempo il desiderio di incrociarne lo sguardo e il sorriso dalla prima fila del teatro Ariston. Per ora Marianna Morandi, la primogenita del «capitano», in sala non si è vista ma lei, puntuale, è qui a Sanremo, dove lunedì ha anche festeggiato i suoi primi 42 anni con […]

 di

Marianna Morandi: «Mio papà Gianni e la mia nuova vita. Chissà, magari andrò in sala una di queste sere»

Il papà, Gianni Morandi, aveva espresso da tempo il desiderio di incrociarne lo sguardo e il sorriso dalla prima fila del teatro Ariston. Per ora Marianna Morandi, la primogenita del «capitano», in sala non si è vista ma lei, puntuale, è qui a Sanremo, dove lunedì ha anche festeggiato i suoi primi 42 anni con […]

Foto: SANREMO FESTA COMPLEANNO LUCIO PRESTA

16 Febbraio 2011 | 14:31 di

Gianni Morandi e sua figlia Marianna (foto Frezza/LaFata)
Gianni Morandi e sua figlia Marianna (foto Frezza/LaFata)

Il papà, Gianni Morandi, aveva espresso da tempo il desiderio di incrociarne lo sguardo e il sorriso dalla prima fila del teatro Ariston. Per ora Marianna Morandi, la primogenita del «capitano», in sala non si è vista ma lei, puntuale, è qui a Sanremo, dove lunedì ha anche festeggiato i suoi primi 42 anni con il padre e pochi altri amici.

«Chissà, magari in sala andrò una di queste sere», promette. E intanto snocciola i desideri per sè e per il famoso papà: «Sto vivendo un momento molto bello. I miei figli stanno bene, sono serena e vorrei che tutto rimanesse così. Dal punto di vista lavorativo, poi, mi sono lanciata in una nuova avventura. Insieme con due socie abbiamo messo su una società di comunicazione e marketing nell’ambito musicale. Si chiama “Joydis” che sta per distribuzione di gioia ed è quello che mi auguro di riuscire a fare. Gianni? L’ho visto molto sorridente e un po’ agitato. Lui è un grandissimo professionista, non deve dimostrare niente a nessuno e conoscendo il suo perfezionismo so che ha fatto un grande lavoro. Gli auguro che vada esattamente come vuole lui».