05 Febbraio 2015 | 22:27

MasterChef: eliminata Valentina

I concorrenti rimasti in otto affrontano una durissima prova esterna

 di Lorenzo Di Palma

MasterChef: eliminata Valentina

I concorrenti rimasti in otto affrontano una durissima prova esterna

Foto: Cannavacciuolo assaggia i piatti dei concorrenti  - Credit: © MasterChef

05 Febbraio 2015 | 22:27 di Lorenzo Di Palma

È Valentina, l’infermiera di Biella aspirante chef, ad abbandonare oggi la cucina di MasterChef. Fatale le è stato l’Invention Test, in cui ha cucinato “un piatto senza né capo né coda”, a detta dei giudici.

La puntata si è aperta con le Mystery Box, le scatole a sorpresa. Ancora più a “sorpresa” oggi, visto che come delle scatole cinesi contenevano altre scatole con altri ingredienti. Lo scopo, dice chef Barbieri, è testare un “maledetto istinto”, “fondamentale in cucina”: la curiosità. La Mistery Box funzionava, infatti, “come il sette e mezzo”, come ha chiarito ancora Barbieri: ci si può fermare o andare avanti, ma tutti gli ingredienti poi vanno usati, insomma si può anche “sballare”. L'ingrediente speciale è il “pesce spatola”. Paolo, Amelia e Stefano si fermano quasi subito nell’apertura delle scatole, gli altri continuano fino all’ultima. Alla fine i tre piatti migliori sono di Maria, Stefano e Arianna. È proprio quest’ultima ed essere proclamata vincitrice da Cracco.

I consigli di Cannavacciuolo

In dispensa l’attende una sorpresa e un bel vantaggio: ascoltare il consigli del grande (in tutti i sensi) chef Antonino Cannavacciuolo, famoso anche in tv per la sua partecipazione a “Cucine da Incubo”, che le propone tre dei suoi piatti: “Spezzatino di pesce, crema tiepida di zucchine alla scapece e schiuma all’acqua di mare”, “Triglia, melanzana e guazzetto di provola affumicata”, “Pasta e fiori con crema fresca di capra, insalatina cruda di seppie, bottarga e colatura di insalata di pomodoro”. Arianna sceglie le triglie e di penalizzare Stefano e Maria. Loro due, infatti, potranno solo guardare i piatti, mentre gli altri potranno almeno assaggiarli.

Dopo 45 minuti, ecco il verdetto. Arianna, ha ricevuto tre vantaggi esclusivi ma il risultato è deludente, per Joe Bastianich sembra “tonno in scatola”. Stefano, invece, se la cava nonostante le difficoltà. Valentina ha sbagliato tutto. Paolo ha bollito il pesce, ma il suo piatto è “furbo” e sembra salvo. Amelia, per lo chef Cannavacciuolo, poteva fare di meglio. Simone e Maria ricevono i complimenti di tutti i giudici. Nicolò e Federica, invece, cucinano due piatti “imbarazzanti”. Alla fine la prova se l’aggiudica Simone, che sceglie la sua brigata per la prova in esterna.

I peggiori sono Arianna, Nicolò e Valentina. E quest’ultima esce dalla cucina di master chef  in lacrime.