26 Febbraio 2015 | 22:08

MasterChef, Paolo perde il duello finale

Amelia, Stefano e Nicolò hanno la meglio e volano direttamente alla finale del cooking-show che andrà in onda su Sky Uno la prossima settimana

 di Caterina Maconi

MasterChef, Paolo perde il duello finale

Amelia, Stefano e Nicolò hanno la meglio e volano direttamente alla finale del cooking-show che andrà in onda su Sky Uno la prossima settimana

 - Credit: © Sito ufficiale

26 Febbraio 2015 | 22:08 di Caterina Maconi

La semifinale di MasterChef si conclude all'insegna dei cavoli. Sì, sono loro i protagonisti del duello finale che vede sfidarsi Nicolò e Paolo, entrambi determinati a rimanere per raggiungere Amelia e Stefano all'ultima puntata del programma.

"Sono cavol(fior)i vostri", questa la battut(acci)a di chef Barbieri. E in pochi minuti si scopre il verdetto: è Paolo ad abbandonare il programma. Il podio è quindi composto da Amelia, Nicolò e Stefano, che ora si devono preparare (anche psicologicamente) all'ultimo grande appuntamento di questa stagione... la finale!

tempi di crisi

Alla penultima puntata di MasterChef, davanti agli chef/giudici Cracco, Barbieri e Bastianich sono quattro i concorrenti rimasti in gara: Paolo, Simone, Amelia e Nicolò

Mystery box all'insegna della crisi: i concorrenti devono cucinare con un budget massimo di cinque euro. Hanno trenta minuti per confezionare un piatto a prova di recessione economica, insomma. Il più esoso? Paolo, che tra pistacchi, pinoli, salmone e cetrioli raggiunge i 4,56 euro. Nicolò, un po' più tirchio, ha fatto una spesa con soli 3.80 euro, che non gli vale però la vittoria della sfida. A trionfare Amelia con un merluzzo al finocchietto selvatico con doppia cipolla e riduzione di arancia. E' lei a partire in vantaggio all'Invention test.

l'invention test

Quattro cloche con quattro tipi di pesce diverso. E quattro padelle differenti. E' questa la situazione che si presenta all'avvantaggiata Amelia all'Invention test. Lei opta per l'ombrina e la pentola a vapore. Ma non è il solo vantaggio che le è concesso: può scegliere infatti anche come abbinare le combinazioni degli altri concorrenti in gara. Sarà stata magnanima o si sarà tolta qualche sassolino dalla scarpa?

Tra una strigliata e l'altra (Paolo ne riceve una niente male da Barbieri per non aver preso nulla per impanare il suo pagello) la decisione dei giudici arriva inesorabile: il miglior piatto è lo scorfano di Stefano, che parte in vantaggio nell'esterna ma che è anche caricato di un gravoso compito. E' lui a dover decidere chi salvare tra Amelia e Paolo, autori delle pietanze meno convincenti. Gli chef si liberano dal peso della scelta e lo scaricano al poveretto che assaggia i secondi dei compagni e sancisce lo sconfitto: Paolo, che va diretto alla sfida finale. Amelia è salva (per ora!).

sciacquiamo i panni in arno

Ci si sposta a Firenze per la prova in esterna, alla tristellata Michelin Enoteca Pinchiorri (il primo posto "serio" dove ha iniziato a lavorare Cracco) al fianco della chef Annie Feolde. E per Stefano c'è una sorpresa: in quanto vincitore dell'Invention, ha il privilegio di uscire con Cracco per una cena tete-a-tete.

I ragazzi devono cucinare tre piatti, uno a testa, aiutati da tre chef: polipo con crema di fagiolini e perle di caffè per Stefano, pici di pasta di pane, crema di burrata, aglio olio e peperoncino per Nicolò e per Amelia anatra con miele. La sfida, giudicata dalla chef Feolde, la vince Amelia, che manda al Pressure i maschietti. Ma soprattutto è lei ad accedere direttamente alla finalissima della prossima puntata.

e ora... pressure!

Chi dovrà sfidare Paolo e chi sarà al fianco di Amelia in finale? Semplice (più a dirsi che a farsi!): chi realizza i migliori panini gourmet al Pressure test. Mezzora di tempo per fare tre sandwich, uno per ogni giudice, ricopiando le ricette che loro hanno preparato.

And the winner is... Stefano! E' lui a volare in finale, lasciando Nicolò al duello con Paolo.