09 Marzo 2015 | 15:22

Musica & crowdfunding, nuovo disco per i Sestomarelli

Sono sempre di più i gruppi indipendenti italiani che si autofinanziano i dischi con l’aiuto dei fan

 di Lorenzo Di Palma

Musica & crowdfunding, nuovo disco per i Sestomarelli

Sono sempre di più i gruppi indipendenti italiani che si autofinanziano i dischi con l’aiuto dei fan

Foto: I Sestomarelli  - Credit: © Rosanna Pellaccini

09 Marzo 2015 | 15:22 di Lorenzo Di Palma

Dopo l’ex-99 Posse Meg e altri nomi di primo piano del panorama musicale italiano come i piemontesi Marlene Kuntz, anche i Sestomarelli hanno deciso di servirsi del crowdfunding per finanziare la lavorazione del loro secondo album di inediti, in uscita nella tarda primavera del 2015.

Al debutto come autori due anni fa con il disco Acciaierie e ferriere lombarde folk, i cinque membri dei Sestomarelli vantano un’esperienza ultraventennale da interpreti e turnisti e con la promozione di A Buzz Supreme e Audioglobe come distributore, hanno messo in cantiere il nuovo Possibilmente.

Caratterizzato dai suoni urban folk che hanno contrassegnato la precedente release, il cd è stato registrato presso i Wardencliff Studio del sound engineer Gigi De Martino e ha visti impegnati Alex Aliprandi (chitarre, mandolino, cori); Mariela Valota al violino, Roberto Carminati alla voce solista e alle chitarre acustiche; il bassista Alessandro Muscillo; e Riccardo Preda (batteria e percussioni). 

«L’idea di ricorrere al servizio di crowdfunding BeCrowdy», hanno spiegato a Sorrisi, «nasce dal bisogno di garantirci le risorse necessarie a dar vita a un prodotto più completo e soddisfacente dal punto di vista tecnico e di provvedere a una migliore gestione delle attività promozionali. Anche perché con questa seconda uscita, Possibilmente, vogliamo compiere un autentico salto di qualità».