01 Febbraio 2011 | 11:38

NATHALIE

«Vincere? Magari… Sarebbe meraviglioso. Ma per me essere qui è già una vittoria». Nathalie Giannitrapani, in arte Nathalie, (Roma, 16/12/1979, Sagittario) vincendo la quarta edizione di «X Factor» e riuscendo poi a partecipare a Sanremo, ha infilato un «uno-due» del quale lei stessa sembra la prima a non capacitarsi. Il titolo del brano che porta […]

 di

NATHALIE

«Vincere? Magari… Sarebbe meraviglioso. Ma per me essere qui è già una vittoria». Nathalie Giannitrapani, in arte Nathalie, (Roma, 16/12/1979, Sagittario) vincendo la quarta edizione di «X Factor» e riuscendo poi a partecipare a Sanremo, ha infilato un «uno-due» del quale lei stessa sembra la prima a non capacitarsi. Il titolo del brano che porta […]

01 Febbraio 2011 | 11:38 di

Nathalie (foto Massimo Sestini) clicca sulla foto per vedere la fotogallery
Clicca sull'immagine per vedere la fotogallery (© Massimo Sestini)

«Vincere? Magari… Sarebbe meraviglioso. Ma per me essere qui è già una vittoria». Nathalie Giannitrapani, in arte Nathalie, (Roma, 16/12/1979, Sagittario) vincendo la quarta edizione di «X Factor» e riuscendo poi a partecipare a Sanremo, ha infilato un «uno-due» del quale lei stessa sembra la prima a non capacitarsi. Il titolo del brano che porta al Festival, «Vivo sospesa», non potrebbe essere più adatto a descrivere il suo attuale stato d’animo. «L’ho scritta prima, durante e dopo “X Factor”. La sospensione è uno stato di attesa, puro potenziale in cui tutto può succedere. In questo momento sento di avere in mano il mio futuro e tutto il bello che vorrei far entrare nella mia vita. Mi sento un po’ come una bambina che aspetta l’arrivo di Babbo Natale».

DALL’ARCHIVIO DI SORRISI

Ridi Nathalie, hai vinto! (4 dicembre 2010)