07 Settembre 2010 | 00:30

Quando i programmi giocano a nascondino

Care lettrici e cari lettori, sapete da che cosa si capisce che è iniziata la nuova stagione tv? Dalle tantissime lettere e telefonate di protesta che arrivano alla redazione di Sorrisi. Siete molto arrabbiati. Come me, del resto. Perché siamo tutti vittime di questa pazza gara tra Rai e Mediaset a rimandare e anticipare trasmissioni, […]

 di

Quando i programmi giocano a nascondino

Care lettrici e cari lettori, sapete da che cosa si capisce che è iniziata la nuova stagione tv? Dalle tantissime lettere e telefonate di protesta che arrivano alla redazione di Sorrisi. Siete molto arrabbiati. Come me, del resto. Perché siamo tutti vittime di questa pazza gara tra Rai e Mediaset a rimandare e anticipare trasmissioni, […]

07 Settembre 2010 | 00:30 di

Care lettrici e cari lettori, sapete da che cosa si capisce che è iniziata la nuova stagione tv? Dalle tantissime lettere e telefonate di protesta che arrivano alla redazione di Sorrisi. Siete molto arrabbiati. Come me, del resto. Perché siamo tutti vittime di questa pazza gara tra Rai e Mediaset a rimandare e anticipare trasmissioni, col risultato di farci perdere la trebisonda. E anche di rendere imprecisi Sorrisi e tutti gli altri giornali (persino le guide elettroniche che compaiono sui nostri televisori). Guardate la tabella qui sotto: se considerate che quello che abbiamo pubblicato nelle settimane scorse è ricavato dai comunicati ufficiali delle reti, c’è davvero da ridere. Più di 20 variazioni! Peccato che a farne le spese siano gli spettatori come voi e la storica autorevolezza dei giornali come il nostro. È un metodo pericoloso, che rischia secondo me di allontanare sempre di più la gente dai due grandi network, ora che tra digitale e satellite l’offerta si è moltiplicata (e lì la programmazione non varia mai). Il bello della tv con cui siamo cresciuti è anche la sicurezza che dava: al lunedì quel certo programma, al martedì la tale fiction, eccetera eccetera. Ma, ahimè, questo succedeva una volta. Oggi si naviga a vista, scoprendo all’ultimo minuto, o addirittura quando ormai è troppo tardi, la messa in onda della nostra trasmissione del cuore. E se continua questo andazzo, finirà che un giorno, nella frenesia delle variazioni, i dirigenti di qualche network manderanno in onda la seconda puntata di una fiction prima della prima puntata… Quindi se da una parte vi chiedo scusa per le numerose imprecisioni, dall’altra devo dire che almeno questa volta la colpa non è nostra. Posso solo farvi una promessa: farò di tutto per mettere fine a questo assurdo sistema. Alla prossima!

as@sorrisi.com