05 Febbraio 2015 | 21:03

Roma capitale della Breakdance

La Capitale ospiterà la finale mondiale della “Red Bull Bc One” il 14 novembre

 di Angelo De Marinis

Roma capitale della Breakdance

La Capitale ospiterà la finale mondiale della “Red Bull Bc One” il 14 novembre

Foto: Le selezioni della RedBull BcOne dello scorso anno a Bologna  - Credit: © RedBullBcOne

05 Febbraio 2015 | 21:03 di Angelo De Marinis

Si terrà a Roma la fase finale della più importante competizione mondiale di breakdance: la 12° edizione della "Red Bull BC One”. Le “star” di questa disciplina, detti anche “b-boy”, si sfideranno il prossimo 14 novembre al Palazzo dei Congressi di Roma in una serie di sfide “uno contro uno” in un crescendo di energia e adrenalina. 

Per contendersi l’ambito titolo mondiale, alle finali parteciperanno i 6 b-boy vincitori delle competizioni regionali e 10 “wild card”, scelte da un team internazionale. Il titolo, per ora, è nelle mani dell’olandese Menno. Eccolo in azione nelle finali dell’anno scorso: 

In Italia, fin dai primi anni ’80, il fermento attorno al mondo della breakdance è cresciuto al punto da diventare parte integrante della cultura giovanile e oramai l’Italian Style è riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo. La finale rappresenta quindi anche un riconoscimento a questa cultura “underground”. 

Le selezioni (in gergo si chiamano “cypher”) per trovare i rappresentanti di ogni nazione alle successive finali regionali, saranno 70. I City Cypher italiani saranno a: Firenze (1 marzo), Catania (14 marzo), Bari (21 marzo), Milano (18 aprile), Cagliari (2 maggio) e Roma (23 maggio).