21 Febbraio 2015 | 10:37

Santa Margaret, rock italiano dal suono vintage

Ma per niente nostalgico. Il gruppo milanese è on the road per tutta la primavera

 di Lorenzo Di Palma

Santa Margaret, rock italiano dal suono vintage

Ma per niente nostalgico. Il gruppo milanese è on the road per tutta la primavera

Foto: I Santa Margaret  - Credit: © Michele Piazza

21 Febbraio 2015 | 10:37 di Lorenzo Di Palma

Usano solo strumenti “vintage”, registrano in analogico (anzi il loro disco d’esordio si chiama proprio: Il suono analogico cova la sua vendetta Vol.1) e producono dischi in vinile, eppure non “suonano” per niente nostalgici. 

Sono i Santa Margaret, band milanese, che dopo aver aperto i concerti di Deep Purple e Beth Hart e aver trionfato al Coca Cola Summer Festival 2014 con il brano Riderò, colonna sonora dell’ultimo film di Aldo, Giovanni e Giacomo, Il ricco, il povero e il maggiordomo, sono ora in tour in giro per l’Italia. 

Il gruppo suonerà il 28 febbraio a Tricesimo (Udine), per la prima volta a Milano il 7 marzo al Circolo Arci “Ohibò”, il 14 marzo in acustico al “The Family” di Albizzate (Varese), il 26 marzo al “FAQ” di Grosseto, il 2 aprile al “Kabuki” di Bari, il 3 aprile al “Jack'n'Jill” di Lecce e il 4 aprile al “Groove Live” di Foggia, il 6 aprile a “La Capannina” di Trani. 

I Santa Margaret sono nati dall’incontro della cantautrice Angelica Schiatti con il chitarrista Stefano Verderi, il tastierista Leonardo AngelicchioIvo Barbieri (basso) e Marco Cucuzzella (batteria). Il loro primo Ep è disponibile solo in vinile, ma si può scaricare gratis in versione digitale qui.