07 Febbraio 2011 | 08:41

Simona Ventura: «Sono sicura, sarà un’Isola esplosiva»

E dopo tante polemiche, per l’ottavo anno di seguito, Raidue scodella al suo pubblico una nuova edizione del reality show con personaggi più o meno famosi improvvisati naufraghi nel Mar dei Caraibi. Altro che palme e cocchi, vita dura e digiuno. Al timone sempre lei, Simona Ventura. Del resto se fino a qualche mese fa dalla Rai non c’erano notizie certe sulla nuova edizione dell’Isola, sulla conduzione della Ventura la certezza è sempre stata assoluta...

 di

Simona Ventura: «Sono sicura, sarà un’Isola esplosiva»

E dopo tante polemiche, per l’ottavo anno di seguito, Raidue scodella al suo pubblico una nuova edizione del reality show con personaggi più o meno famosi improvvisati naufraghi nel Mar dei Caraibi. Altro che palme e cocchi, vita dura e digiuno. Al timone sempre lei, Simona Ventura. Del resto se fino a qualche mese fa dalla Rai non c’erano notizie certe sulla nuova edizione dell’Isola, sulla conduzione della Ventura la certezza è sempre stata assoluta...

07 Febbraio 2011 | 08:41 di

 

Simona Ventura (foto Kikapress)

E dopo tante polemiche, per l’ottavo anno di seguito (dal 14 febbraio), Raidue scodella al suo pubblico una nuova edizione del reality show con personaggi più o meno famosi improvvisati naufraghi nel Mar dei Caraibi. Altro che palme e cocchi, vita dura e digiuno. Al timone sempre lei, Simona Ventura. Del resto se fino a qualche mese fa dalla Rai non c’erano notizie certe sulla nuova edizione dell’Isola, sulla conduzione della Ventura la certezza è sempre stata assoluta.

Alla fine dunque torna «L’isola dei famosi»…
«Questa è la vera notizia! Dopo tutte le voci di questi mesi… Non si parte, non ci sarà più un reality in Rai… E invece l’azienda non lascia. Del resto “L’isola” è un patrimonio Rai».
 

Però intanto vi hanno messo contro il «Grande Fratello».
«Io sono contentissima. Nella sfida mi eccito e tutti lo sanno. E poi, che ci sia un po’ di concorrenza ogni tanto!».

In questo caso niente Raiset.
«La concorrenza fa bene a entrambi i programmi. Io non voglio annientare, né vincere. Del resto parto dal 5% del Tg2, il “Grande Fratello” dal 28% di “Striscia la notizia”, è una cosa ben diversa: fra Raidue e Canale 5 non c’è gara».

Sarà una sfida nella sfida.
«La vita è sempre una sfida, ma per me è anche una fortuna, se ti mandano a combattere acquisti una credibilità che non tutti i conduttori hanno».

E quando si è sentita più agguerrita e credibile?
«Con “L’isola dei famosi 6”, è stata l’edizione più bella, con Luxuria, Belen, Rubicondi… Avevamo contro “Zelig” su Canale 5 e “Montalbano” su Raiuno. Andavamo anche allora il lunedì. Io credo molto in questo giorno».

Ma non si è un po’ esaurita la formula di un’Isola con i famosi?
«No, non si è esaurita. “L’isola” è un programma cult, da maggio a settembre le persone continuavano a fermarmi per strada e chiedermi quando ricominciava. Qualunque ascolto faccia rimane nel cuore e nella mente degli spettatori».

Proprio qualunque ascolto?
«Diciamo che sono cambiati gli ascolti, anche degli altri reality. Il nostro 18-19% su Raidue l’anno scorso era molto bello, ma il 24-25% non ci sarà più. Adesso, con il digitale, il satellite, la frammentazione dei canali, il web, tutti i programmi hanno difficoltà. Anche “Quelli che il calcio” quest’anno è un punto sotto».

«L’isola» è stata in forse, ma mai la conduzione della Ventura.
«Quest’anno parto entusiasta. Ho avuto anch’io i miei dubbi. Per esempio due anni fa non la volevo rifare, poi il direttore Marano e Giorgio Gori mi hanno convinto».

Che cosa aveva smorzato il suo entusiasmo?
«Ero in crisi professionale, e poi la quarta edizione era stata la più difficoltosa: Massimo Ceccherini espulso per la bestemmia, molti concorrenti si erano ritirati… Capitano certe annate».

E invece ora si è ricaricata?
«Quest’anno si è creata l’atmosfera giusta, siamo caricati a pallettoni. Abbiamo otto concorrenti famosi e altri otto “parenti di famosi”. Ci credo molto. Hanno tutti storie forti alle spalle».

Non avete esagerato nelle ultime edizioni con i non-famosi?
«Infatti quest’anno sono solo tre. I non-famosi sono comunque dei personaggi, magari non sono i fichi della situazione, ma sono gente vera, gente per bene, e soprattutto in questo periodo ce n’è un gran bisogno».

Chi cercavate ma non siete riusciti ad avere tra i naufraghi?
«Be’ la coppia Aldo Montano e Antonella Mosetti: lui sta facendo le qualificazioni per le Olimpiadi e lei ha una figlia che non si sente di lasciare. In tanti dicono di essere stati cercati da noi, ma lo fanno solo per farsi pubblicità».

Nel suo futuro ci sarà anche un’Isola 9?
«Il mio contratto con la Rai scade a giugno e c’è già un gran parlare, ma l’azienda vuole rinnovarmelo, non credo che mi lasci andare via…».