21 Maggio 2013 | 05:31

Addio a Ray Manzarek, il tastierista dei Doors è morto in Germania all’età di 74 anni

Ray Manzarek, il tastierista dei Doors, è morto lunedì in Germania all’età di 74 anni. Da tempo malato di cancro, il musicista era ricoverato alla clinica RoMed di Rosenheim. Il ricordo del batterista John Densmore e del chitarrista Robbie Krieger...

 di

Addio a Ray Manzarek, il tastierista dei Doors è morto in Germania all’età di 74 anni

Ray Manzarek, il tastierista dei Doors, è morto lunedì in Germania all’età di 74 anni. Da tempo malato di cancro, il musicista era ricoverato alla clinica RoMed di Rosenheim. Il ricordo del batterista John Densmore e del chitarrista Robbie Krieger...

Foto: Ray Manzarek Doors Keyboardist 1939-2013

21 Maggio 2013 | 05:31 di

Ray Manzarek, il tastierista dei Doors, è morto lunedì in Germania all’età di 74 anni. Da tempo malato di cancro, il musicista era ricoverato alla clinica RoMed di Rosenheim. «Sono profondamente rattristato dalla notizia» ha detto il chitarrista Robbie Krieger, che fondò la band con Jim Morrison, John Densmore e Manzarek nel 1965. «Ray ha rappresentato un’enorme parte della mia vita e mi mancherà sempre». Gli fa eco Densmore, il batterista dei Doors: «Sul pianeta non poteva esserci tastierista più appropriato per accompagnare le parole di Jim Morrison. Ray, mi sentivo completamente in sintonia con te musicalmente. Eravamo una mente sola».

Dopo la morte di Morrison nel 1971, i Doors avevano inciso due album, «Other Voices» e «Full Circle» e poi si erano sciolti. Nel 2002 Manzarek e Krieger erano tornati a esibirsi con il nome The Doors of the 21st Century (il cantante era Ian Astbury dei Cult), ma Densmore aveva fatto loro causa. Un anno fa tutti e tre avevano inciso il brano «Breakin’ a Sweat» per il documentario «Re: Generation» di Skrillex, il re del dubstep.