19 Giugno 2011 | 10:37

Addio Big Man, è morto Clarence Clemons, il sassofonista di Bruce Springsteen

Sabato sera è morto Clarence Clemons, celebre sassofonista della E Street Band di Bruce Springsteen. Aveva 69 anni. Colpito da ictus domenica scorsa nella sua casa in Florida, Clemons era stato sottoposto a due interventi al cervello che, purtroppo, non sono serviti a salvarlo. «Era il mio grande amico, il mio compagno» ha dichiarato il Boss «e con Clarence al mio fianco, la mia band e io siamo stati capaci di raccontare una storia molto più profonda di quella contenuta nella nostra musica. La sua vita, il suo ricordo e il suo amore continueranno a vivere in quella storia e nella nostra band»...

 di

Addio Big Man, è morto Clarence Clemons, il sassofonista di Bruce Springsteen

Sabato sera è morto Clarence Clemons, celebre sassofonista della E Street Band di Bruce Springsteen. Aveva 69 anni. Colpito da ictus domenica scorsa nella sua casa in Florida, Clemons era stato sottoposto a due interventi al cervello che, purtroppo, non sono serviti a salvarlo. «Era il mio grande amico, il mio compagno» ha dichiarato il Boss «e con Clarence al mio fianco, la mia band e io siamo stati capaci di raccontare una storia molto più profonda di quella contenuta nella nostra musica. La sua vita, il suo ricordo e il suo amore continueranno a vivere in quella storia e nella nostra band»...

19 Giugno 2011 | 10:37 di

Clarence Clemons con Bruce Springsteen (foto Olycom)

Sabato sera è morto Clarence Clemons, The Big Man, il sassofonista della E Street Band di Bruce Springsteen. Aveva 69 anni. Colpito da ictus domenica scorsa nella sua casa in Florida, Clemons era stato sottoposto a due interventi al cervello che, purtroppo, non sono serviti a salvarlo.

Da quando, nel 1971, aveva iniziato a suonare con Springsteen, non aveva mai perso un concerto del Boss (l’ultimo nel dicembre 2010) ed era apparso anche nella copertina di «Born to Run», l’album del 1975 che consacrò l’allora 26enne cantautore del New Jersey. Tra gli ultimi suoi lavori, spicca la partecipazione al nuovo album di Lady Gaga in due tracce: «The Edge Of Glory» e «Hair».

«Clarence ha vissuto una vita meravigliosa» scrive oggi Springsteen sul suo sito. «Portava con sé un amore per gli altri che spingeva gli altri ad amarlo. Ha creato una meravigliosa ed estesa famiglia. Amava il sax, amava i nostri fan e dava tutto quello che aveva ogni volta che metteva piede sul palco. La sua perdita è incommensurabile e siamo onorati e riconoscenti di averlo conosciuto e di aver avuto l’opportunità di stargli accanto per quasi 40 anni. Era il mio grande amico, il mio compagno, e con Clarence al mio fianco, la mia band e io siamo stati capaci di raccontare una storia molto più profonda di quella contenuta nella nostra musica. La sua vita, il suo ricordo e il suo amore continueranno a vivere in quella storia e nella nostra band».