03 Febbraio 2013 | 14:14

Almamegretta a Sanremo 2013: la scheda e le foto

Il loro nome è tratto da un dialetto medioevale e significa «Anima migrante» e ben rappresenta la band underground campana fondata nel 1988.

 di

Almamegretta a Sanremo 2013: la scheda e le foto

Il loro nome è tratto da un dialetto medioevale e significa «Anima migrante» e ben rappresenta la band underground campana fondata nel 1988.

Foto: © copyright Massimo Sestini

03 Febbraio 2013 | 14:14 di

Il loro nome è tratto da un dialetto medioevale e significa «Anima migrante» e ben rappresenta la band underground campana fondata nel 1988. «Più che una definizione» spiega Raiz, il cantante storico tornato nell’orbita del gruppo dopo diverse esperienze soliste «Almamegretta è uno stile di vita, una filosofia che noi abbiamo adottato sin dall’inizio della nostra storia. Da allora la band è sempre stata un laboratorio di idee, aperto a tutte le contaminazioni possibili e alle conseguenti evoluzioni. Questo percorso ci ha portati ora, per la prima volta, al Festival». Uno dei brani in gara, «Onda che vai», porta la firma dei fratelli Zampaglione dei Tiromancino. Per «Sanremo Story» hanno riarrangiato «Il ragazzo della via Gluck», portato al Festival da Adriano Celentano nel 1966.

La curiosità: nel 2000 la canzone «‘O sciore cchiù felice», tratta dall’album «Sanacore», è stata inserita nella colonna sonora di «The Cell», film con Jennifer Lopez diretto dal regista angloindiano Tarsem Singh. Nel 2010 «Nun Te Scurda’» è tra le musiche scelte da John Turturro per il suo «Passione».