Home MusicaAsaf Avidan live nella redazione di Sorrisi: guarda il video dal vivo di «Love it or leave it»

13 Febbraio 2013 | 19:38

Asaf Avidan live nella redazione di Sorrisi: guarda il video dal vivo di «Love it or leave it»

Prima della sua performance all'Ariston, Asaf Avidan è venuto a trovarci nella redazione sanremese di Sorrisi. E ci ha fatto un regalo bellissimo: una versione a cappella di «Different pulses».

 di

Asaf Avidan live nella redazione di Sorrisi: guarda il video dal vivo di «Love it or leave it»

Prima della sua performance all'Ariston, Asaf Avidan è venuto a trovarci nella redazione sanremese di Sorrisi. E ci ha fatto un regalo bellissimo: una versione a cappella di «Different pulses».

13 Febbraio 2013 | 19:38 di Redazione

Prima della sua performance all’Ariston, Asaf Avidan è venuto a trovarci nella redazione sanremese di Sorrisi. E ci ha fatto un regalo bellissimo: una versione a cappella di «Love it or leave it», brano tratto dal disco «Different pulses» già disponibile in vendita. Una performance che ci ha lasciati a bocca aperta: siamo sicuri che vi piacerà da impazzire.

Asaf, conoscevi il Festival di Sanremo?
«No, mi sono informato guardando dei video su Youtube. Ho capito quanta importanza ha per voi in Italia e… mi sono preoccupato per l’esibizione!»

Ti aspettavi tutto questo successo nel nostro Paese?
 «No, ne sono sinceramente sorpreso. In altri Paesi come in Francia e in Germania c’è stata una progressione graduale nella notorietà: qui invece sono arrivato e ho scoperto un enorme e improvviso apprezzamento per la mia musica».

Come definiresti il tuo nuovo disco «Different pulses»?
«È difficile dare una definizione. Ci sono dentro tanti colori, tante sfumature. È come un piatto con tanti ingredienti. Credo che chiunque possa trovarci dentro qualcosa di suo gusto. Io ho cercato di fare un disco eclettico e originale».

Farai dei concerti in Italia?
«Sì. E non vedo l’ora. Sarò il 23 aprile all’Alcatraz a Milano e il 16 luglio a Roma alla Cavea Auditorium».

(intervista di Stefania Zizzari)