13 Ottobre 2017 | 11:50

Annalisa: con il singolo «Direzione la vita», l’estate non finisce mai

Analisi del brano pubblicato dall'artista il 13 ottobre 2017, scritta da Nali con Raige e Davide Simonetta

 di Alessandro Alicandri

Annalisa: con il singolo «Direzione la vita», l’estate non finisce mai

Analisi del brano pubblicato dall'artista il 13 ottobre 2017, scritta da Nali con Raige e Davide Simonetta

13 Ottobre 2017 | 11:50 di Alessandro Alicandri

Annalisa ha partecipato a Sanremo 2016 con il brano «Il diluvio universale» e pochi mesi dopo, con il brano «Se avessi un cuore» è come se avesse chiuso un libro per aprirne uno del tutto nuovo. Le sonorità dell'album omonimo (molto interessante) è diventato un nuovo punto di inizio per la cantante di «Amici». Reduce dal successo di «Tutto per una ragione» di Benji & Fede (di cui è anche autrice, il brano è certificato doppio disco di platino), torna con nuova musica.

«Direzione la vita» è un brano scritto a Annalisa con Davide Simonetta e Raige, il rapper e autore che in questo 2017 ha partecipato a Sanremo e lavorato con Tiziano Ferro (il brano «Il mestiere della vita» è scritto anche da lui). Questo singolo, come anticipavo, è abbastanza in controtendenza con le uscite stagionali che puntano come un maglioni di lana, dritti verso l'introspezione e il romanticismo più cupo. 

Il brano, in buona sostanza, raccoglie il buono dell'amore e la sua carica di ottimismo che porta con sè in sonorità perfettamente radiofoniche e con un preciso arrangiamento in tendenza non solo con il mercato degli ultimi anni, è soprattutto fedele a se stessa e ai suoi ultimi progetti, che è forse la cosa più importante.

Non sappiamo cosa accadrà per lei nei prossimi mesi, ma quello che sta succedendo è chiaramente un susseguirsi di brani che ridefiniscono (e raffrozano) nuovi confini nei quali muoversi dal punto vista musicale, puntando più sui singoli e sulle collaborazioni e un po' meno sul discorso degli album. Per come si è mossa in questi giorni di attesa del brano, si sta muovendo meno in direzione tradizionale, puntando di più sullo streaming (e Spotify), un po' come fanno molti nuovi nomi della musica italiana. In attesa del videoclip, ecco l'ascolto del brano.