14 Marzo 2017 | 16:34

«Lento/Veloce» di Tiziano Ferro, il nuovo tormentone estivo?

Ferro lo ha definito «un brano bipolare». Ecco il significato delle parole nel testo di questa canzone, presente in «Il mestiere della vita»

 di Valentina Cesarini

«Lento/Veloce» di Tiziano Ferro, il nuovo tormentone estivo?

Ferro lo ha definito «un brano bipolare». Ecco il significato delle parole nel testo di questa canzone, presente in «Il mestiere della vita»

Foto: Tiziano Ferro

14 Marzo 2017 | 16:34 di Valentina Cesarini

La più profonda anima black di Tiziano Ferro esplode nel suo ultimo disco Il mestiere della vita. In particolare, quest'anima si infiamma nelle strofe del brano Lento/Veloce, scritto insieme a Emanuele Dabbono (che co-firma anche «Il conforto» e che ha collaborato in passato per alcuni brani come «Incanto»). Il pezzo ha infatti un'apertura R&B che ricorda le produzioni d'oltreoceano (in generale tutta la produzione del disco sembra ammiccare ad artisti come Kanye West), con un dettaglio arabeggiante (il riff un po' bhangra) che richiama contaminazioni esotiche, tipiche dei producer contemporanei.

Tiziano Ferro: «Ecco il mio disco, canzone per canzone»

A confezionare la traccia è la voce calda di Ferro, che pur cantando in italiano riesce sempre a scrivere metriche e interpretare brani in un modo originale e internazionale. Il ritornello di «Lento/Veloce» torna invece sulle tradizionali melodie dello Stivale, sposandosi senza fatica con il resto della canzone, in un'apertura ad ampio respiro che fa subito pensare all'estate.


Un brano bipolare: in che senso?

«Lento/Veloce è un esperimento folle, una sorta di ibrido. Un brano dal beat urbano estremamente hip hop che incrocia, negli incisi, aperture di pop elettronico moderno. Quasi una follia, non penso sia mai stato creato un pezzo bi-genere. L’idea nacque di base a me, giocando con il brano appena scritto a quattro mani con Emanuele Dabbono. Sentivo che la melodia e il messaggio erano giusti, onesti, forti nella loro semplicità ma ci tenevo al fatto che questa semplicità non sembrasse «facilità». E allora mi sono detto: stravolgiamo tutto, creiamo un brano bipolare!» (Tiziano Ferro in una nostra intervista).

Il significato del testo

L’estate è tornata e chiede di te
Ritorna senza avvisare, non dirmelo
Imparo lento e sbaglio veloce
Quindi devo ripeterlo
Ti amo amore mio.

Il ritornello racchiude tutto il senso della canzone: l'amore si divide tra ciò che è veloce e quindi facile, e ciò che è lento, difficile. Il sentimento, anche quando travagliato, è comunque un'ammissione di colpa felice. Talvolta c'è una consapevolezza amara della distanza, fisica o emotiva che sia, ma senza mai avere i toni avvelenati di un amante in cerca di riscatto. Tiziano cede la scelta al proprio amore:

Questa estate non vuole aspettare
Ritorna da me ritorna quando vuoi tu
Amo lento e corro veloce.

«Il perdono è un esercizio, la pazienza è una virtù» ci aveva raccontato Tiziano per spiegare l'importanza della parola «Perdono» nei suoi testi. «Molto spesso ci vantiamo di quanto siamo stati bravi a inchiodare al muro qualcuno che sbaglia e ci dimentichiamo quanto sia complesso perdonare qualcuno. È importante parlarne».