07 Settembre 2016 | 08:48

Ravello Festival: gli appuntamenti di settembre e ottobre

Per gli amanti della grande musica, della danza e dei nuovi linguaggi, la città rappresenta una mèta privilegiata

 di Valentina Cesarini

Ravello Festival: gli appuntamenti di settembre e ottobre

Per gli amanti della grande musica, della danza e dei nuovi linguaggi, la città rappresenta una mèta privilegiata

Foto: Orchestre National du Capitole de Toulouse, direttore Tugan Sokhiev  - Credit: © Ravello Festival

07 Settembre 2016 | 08:48 di Valentina Cesarini

Grazie al Ravello Festival, il giardino di Villa Rufolo a Ravello questa estate si è trasformato nel regno della "The Fairy Queen" (la regina delle fate di Henry Purcell), opera musicale di fine Seicento in cinque atti, tratta dal libro "Sogno di una notte di mezza estate" di Shakespeare.

Ravello da luglio si è fatta quindi meta privilegiata per gli amanti della grande musica, della danza e dei nuovi linguaggi. Dalla musica sinfonica (con l'omaggio a Wagner) all’Orchestra Giovanile Italiana, la formazione ideata da Piero Farulli all’interno della Scuola di Musica di Fiesole e tenuta a battesimo da Riccardo Muti che ormai vanta 30 anni di attività con oltre mille musicisti occupati stabilmente nelle orchestre sinfoniche di mezzo mondo, la scelta è stata varia e ricca di opere, musicisti e grandi direttori (come Yuri Temirkanov).

“Il Ravello Festival 2016 – ha detto il direttore artistico per la musica, Alessio Vlad - vuole affermare la vocazione di Ravello ad essere Città della Musica. Partendo da questo presupposto la programmazione è stata concepita secondo alcune linee che vogliono essere ben chiare anche intrecciandosi tra loro. Oltre alla necessità di fare di Ravello anche un centro di produzione, innanzitutto si è voluta, secondo una oramai antica tradizione, la presenza di Orchestre e direttori importanti nel luogo che più di ogni altro caratterizza Ravello nel mondo ed ovvero il Belvedere di Villa Rufolo”.

A seguire, i prossimi appuntamenti previsti nel programma del festival.

Giovedì 15 settembre

Villa Rufolo, ore 20.45
Progetti speciali 
Sola me ne vo
Omaggio a Mariangela Melato
con la voce di Maria Pia De Vito
Una storia di teatro, cinema e televisione
a cura di Giorgio Simonelli
commento musicale di Stefano Giuliano
Biglietto di ingresso alla villa

24/25 settembre

Auditorium Oscar Niemeyer, ore 21.00
Progetti Speciali 
Modo minore 
Recital di e con Enzo Moscato  
Progetto, arrangiamenti e direzione musicale Pasquale Scialò 
Viaggio obliquo nella canzone napoletana tra gli anni ’50, ’60 e ’70 
Ensemble musicale formata da allievi del Conservatorio 
“G. Martucci” di Salerno 
Posto unico € 25

da luglio a settembre

Abballamm’!  
Progetti Speciali 
Da un’idea di Laura Valente  
Responsabile progetto Körper/Gennaro Cimmino 
Coordinamento Susanna Sastro 
Un progetto di ricerca/formazione in residenza 
Coinvolti i centri di eccellenza riconosciuti dal Mibact e dalla Regione Campania 
Arabesque/Caserta e Capua - Art Garage/Pozzuoli 
Borderline/Salerno - Interno 5/Napoli 
Körper/Napoli - Movimento Danza/Napoli

La fabbrica dei sogni
Progetti Speciali 
sezione young 
Workshop/eventi/concerti  
Auditorium/piazze/scuole/chiostri/cortili

a ottobre

La musica nella storia e nel futuro dell'Europa 
La Fondazione Ravello si avvia a instaurare un rapporto di collaborazione con i conservatori e le scuole di musica europee al fine di valorizzare gli allievi più promettenti.

Un nuovo laboratorio di futuro per far crescere, con la musica, la comunicazione e la cultura dell'incontro in Europa. Per questo, ogni anno un grande musicista europeo terrà a Ravello una lectio magistralis.