16 Settembre 2016 | 19:00

The Rolling Stones in Cuba: al cinema per una sola notte

"Havana Moon in Cuba", il concerto spettacolare della band, arriverà nelle sale italiane il 23 settembre. Vi diamo un piccolo assaggio

 di Valentina Cesarini

The Rolling Stones in Cuba: al cinema per una sola notte

"Havana Moon in Cuba", il concerto spettacolare della band, arriverà nelle sale italiane il 23 settembre. Vi diamo un piccolo assaggio

Foto: The Rolling Stone a Cuba, 25 marzo 2016  - Credit: © Splashnews

16 Settembre 2016 | 19:00 di Valentina Cesarini

Il 25 marzo 2016 è una data che a Cuba non verrà dimenticata facilmente. Nella stessa settimana in cui Obama diventava il primo presidente degli USA a visitare Cuba in 88 anni, i Rolling Stones, dopo oltre cinquant'anni di attività, si aggiudicavano il titolo di prima rock band ad esibirsi gratuitamente davanti al pubblico - centinaia di migliaia di persone - dell'Avana. Il concerto che rimarrà nella storia del rock (grazie anche al pluripremiato regista Paul Dugdale) diventa adesso un film: il 23 settembre, per una sola notte, lo show “The Rolling Stones. Havana Moon in Cuba” sbarca nelle sale dei cinema italiani (per sapere quali, date un occhio al sito di Nexo Digital).

L'intro del film

La pellicola si apre con un momento molto divertente: alla band vengono poste cinque domande sul concerto. Tra le altre:

- Cosa vi ha colpito di più?
Charlie Watts: «Gli edifici dell'Avana. Decadenti, eppure sempre in piedi. Anche le auto: a nessuno verrebbe in mente di guidare una Cadillac degli anni 60; qui è necessario farlo. E sono tutte auto perfettamente funzionanti.»

- Qual è stato il momento più bello del concerto?
Mick Jagger: «Quando siamo saliti sul palco per la prima volta e abbiamo visto...»
Charlie Watts: «Le ragazze in prima fila!»
[scoppiano a ridere]
Mick Jagger: «Io intendevo le migliaia di persone ad aspettarci».
Ronnie Wood: «E le ragazze in seconda fila».
[ridono ancora]

Questo è il segreto di una delle rock band più longeve al mondo: quattro musicisti settantenni che non smettono di divertirsi, pur facendo il proprio lavoro in modo impeccabile (ed emozionante).

Le foto