28 Agosto 2017 | 18:00

VIVA! Festival 2017: ulivi, trulli e musica elettronica

Dal 15 al 20 agosto, grazie al Club To Club e a Turné la valle d'Itria in Puglia si è animata con i live di Ghali, Nicolas Jaar, John Talabot, Jolly Mare e molti altri artisti

 di Valentina Cesarini

VIVA! Festival 2017: ulivi, trulli e musica elettronica

Dal 15 al 20 agosto, grazie al Club To Club e a Turné la valle d'Itria in Puglia si è animata con i live di Ghali, Nicolas Jaar, John Talabot, Jolly Mare e molti altri artisti

 - Credit: © Emanuele Colabello

28 Agosto 2017 | 18:00 di Valentina Cesarini

Pochi festival possono vantare una prima edizione ineccepibile sotto tutti i punti di vista: VIVA! Valle d’Itria International Music Festival è la scommessa vinta in questo senso. Una produzione impeccabile grazie alla sinergia tra Turné e Club To Club, con l'aiuto di brand prestigiosi come Audi, che ha sfruttato l'affascinante e antica intelaiatura di una terra ricca di ulivi, masserie e trulli per dar luogo a una settimana di eventi musicali poco usuali in Puglia. Dal 15 al 20 agosto, la valle d'Itria ha accolto molto bene un tipo di turismo nuovo, composto da giovani di tutta Italia (e stranieri) appassionati di musica elettronica; VIVA! Festival allo stesso tempo è riuscito a intrattenere le famiglie e i residenti, concedendo non solo dj set e live di musica elettronica notturni ma anche concerti ed eventi diurni. Il bilancio conta oltre 40.000 presenze: Locorotondo e le masserie circostanti si sono animate per sei giorni di fila grazie ai 23 act, con oltre 30 artisti provenienti da Usa, Norvegia, Spagna, Germania, Francia, Uk, Italia, Cile.

La possibilità di conciliare una rilassante vacanza estiva - che sempre di più, negli ultimi dieci anni, ha spinto il turismo italiano verso la Puglia - con una settimana di live musicali (la maggior parte gratuiti) è un'esperienza unica. Il territorio della valle d'Itria si concede ai suoi visitatori con generosità, offrendo mare ma anche collina, spiagge e scogli ma anche escursioni e itinerari enogastronomici; con una conformazione collinare ricca di boschi e terreni coltivati con la massima cura, è un piacere trascorrere il tempo tra Locorotondo, Cisternino e Martina Franca. Un consiglio spassionato per chi volesse provare questa esperienza nei prossimi anni: cercate alloggio tra le masserie della zona, che vi affitteranno i famosi trulli come camere. Noi abbiamo avuto il piacere di essere ospiti alla Masseria Aprile, che ha mantenuto la tradizione famigliare delle attività rurali rendendole disponibili ai suoi avventori.

Alloggiare nella masseria

I luoghi del festival

Dalla Masseria Eccellenza di Fasano alla Masseria Papaperta di Locorotondo, dall'incantevole Masseria Luco di Martina Franca al Docks 101 nel centro storico di Locorotondo (sede dei talk e degli incontri diurni curati per VIVA! dal vj e conduttore Carlo Pastore) fino alla nuova Arena Valle d’Itria, incastonata sull’incredibile sfondo naturale della skyline del borgo antico, allestita ad hoc per la tre giorni conclusiva di concerti. 

Le foto del festival

I live

Il 15 e 16 agosto il festival si apre con gli unici due show a pagamento: l'italiano Lorenzo Senni fa da opening act al live di Nicolas Jaar, che registra oltre 4.000 presenze alla Masseria Papaperta; il giorno dopo alla Masseria Luco si svolge invece la prima Boiler Room pugliese, sesta tappa italiana del format che gira in tutto il mondo e che per l'occasione fa esibire i prestigiosi nomi di John Talabot, rRoxymore e Don’t DJ al fianco di due pugliesi d'eccezione come Jolly Mare e Z.I.P.P.O. Ma la notte, seppur corta per un pubblico di clubber, non è ancora finita: scoccata la mezzanotte ecco che inizia lo spettacolo pirotecnico storico di Locorotondo, durante il quale per ben un'ora e mezzo tutta la valle è illuminata da fuochi d'artificio che festeggiano San Rocco.


La sera del 17 al Coccaro Beach Club hanno aperto le danze Carlo Pastore e i Rollover DJs per poi lasciare spazio agli Stump Valley; venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 si sono invece svolti i live gratuiti nella splendida Arena Valle d'Itria, dove abbiamo ballato al ritmo dei dischi di Todd Terje, Madlib, Kelly Lee Owens e Dj Shadow e dove Ghali ha portato in scena il suo tour riempiendo l'arena di fan di ogni età. L'ultima sera, inoltre, si è conclusa con un bellissimo videomapping degli studenti dello IED di Barcellona sullo skyline di Locorotondo.

Il supporto dei partner

Il grande successo di VIVA! lo si deve anche al prezioso contributo della Regione Puglia, di Puglia Promozione e di Puglia Sounds e dei prestigiosi partner dell’evento: Valle d’Itria Top Quality Wines (gruppo di cantine che rappresentano l’eccellenza della produzione vitivinicola della zona), Absolut, Red Bull, Nastro Azzurro, Lavazza, Berwich, Sartoria Latorre, Wrangler.