19 Febbraio 2015 | 15:24

De Gregori non copiò Zingara, la sentenza della Cassazione

Arriva la sentanza della Cassazione: Francesco De Gregori non copiò Zingara

 di Manuela Puglisi

De Gregori non copiò Zingara, la sentenza della Cassazione

Arriva la sentanza della Cassazione: Francesco De Gregori non copiò Zingara

Foto: Francesco De Gregori  - Credit: © Corbis

19 Febbraio 2015 | 15:24 di Manuela Puglisi

Si è chiuso il processo per plagio intentato da Albertelli e Riccardi contro Francesco De Gregori nel 1997. La sentenza della Cassazione ha stabilito che il cantautore non copiò, con il proprio brano Prendi questa mano, Zingara, la canzone scritta dai due autori e con la quale Bobby Solo e Iva Zanicchi vinsero il Festival di Sanremo nel 1969: Zingara. Arriva quindi la conferma definitiva della sentenza della Corte d'Appello di Roma.

Nel 1996, quando uscì l'album di De Gregori Prendere o lasciare, che conteneva Prendi questa mano, zingara, un giudice l'aveva obbligato a non eswguire il brano in pubblico e a ripubblicare il disco eliminandolo dalla tracklist. Perché? Nel testo di Zingara compaiono i versi "Prendi questa mano, zingara/dimmi che destino avrò" e in quello di De Gregori "Prendi questa mano, zingara/dimmi pure che futuro avrò". Dopo anni di battaglie legali il cantautore romano si è visto riconosciuto il diritto alla citazione.