15 Settembre 2017 | 15:14

Anastacia, esce il nuovo album «Evolution»

Dopo l'ultimo «Resurrection», l'artista newyorkese torna con il settimo lavoro discografico prodotto da Anders Bagge

 di Giulia Ciavarelli

Anastacia, esce il nuovo album «Evolution»

Dopo l'ultimo «Resurrection», l'artista newyorkese torna con il settimo lavoro discografico prodotto da Anders Bagge

Foto: La copertina del nuovo album di Anastacia  - Credit: © Ufficio stampa

15 Settembre 2017 | 15:14 di Giulia Ciavarelli

Sono passati diciassette anni dal suo esordio in un talent show di Mtv e dalla scatenata «I’m outta love», canzone con la quale Anastacia ha fatto il suo ingresso nel mondo della musica ed è quella che non manca mai ai suoi concerti. Da quel preciso istante, la cantautrice ha conquistato dischi d'oro e di platino con vendite complessive che superano i 30 milioni di copie. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti in tutto il mondo, collezionando una lunga serie di successi che hanno dominato a lungo le classifiche internazionali.

Mettiamo da parte i numeri, perché nell'universo di Anastacia contano ben poco. La sua ascesa discografica si è intrecciata con le difficili vicende personali: una donna che ci ha insegnato a non perdere mai la fiducia, anche quando una brutta malattia continua ad affacciarsi prepotentemente nel proprio percorso di vita. La cantautrice ha sempre esternato una positività fuori dal comune, si è rafforzata senza perdere mai la speranza. Ed è tornata a scrivere canzoni concentrandosi proprio su questa grande forza interiore: emblema della super donna, la sua «Resurrection» ha segnato l'inizio di una seconda fase della sua carriera.

«Penso che ogni persona debba affrontare tutto ciò che la vita gli chiede di affrontare ma bisogna ricordarsi che c'è sempre un motivo. Ho sempre usato la mia vita come un esempio: se avete una situazione difficile da vivere, tutto passa prima o poi. La musica può alleggerire il vostro cuore, perdervi in una canzone può portare via il dolore» ha raccontato Anastacia a Sorrisi in una precedente intervista.

L'ISPIRAZIONE E LA COLLABORAZIONE CON ANDERS BAGGE

Non perde la sua voce portentosa e sensuale, nemmeno nel nuovo progetto discografico dal titolo «Evolution»: questo settimo album è un resoconto onesto ed motivo della sua vita, ci sono tredici tracce che oscillano con destrezza tra inni pop- rock e ballate estremamente delicate. Siamo lontani dai livelli degli esordi ma è un'alternativa matura e più consapevole per raccontarsi ai propri fan.

Tra i collaboratori del disco, spicca il nome del produttore svedese Anders Bagge: «Volevo lavorare con Anders ma dal momento che purtroppo si rifiuta di salire sugli aerei, durante il tour sono andata io nel suo studio e abbiamo registrato le canzoni a Stoccolma. Ne è valsa la pena. Se da una parte i concerti erano molto stressanti, dall'altra lato mi hanno fornito un'incredibile esplosione di creatività» ha raccontato l'artista.

L'ispirazione per i nuovi inediti arriva dalla vita vera: «In ogni decennio della mia vita sono capitate tante cose: tra alti e bassi, momenti distruttivi ma anche attimi fantastici. Tutto questo si trova all'interno delle canzoni e, naturalmente, anche quello che ho imparato. È un disco che descrive perfettamente chi sono oggi».

LE CANZONI DEL DISCO

Prima traccia è il singolo che già ascoltiamo da qualche mese nelle radio, «Caught in the middle»: il brano parla della difficoltà di uscire dalla propria relazione amorosa, si tenta di decifrare i messaggi conflittuali tra il cuore e il cervello chiedendosi se sia meglio andare o rimanere. C'è l'amore anche nella ballata «My Everything» e l'inno «Stamina», dove complice l'uso di voci in stile evangelico, agisce come un promemoria per se stessa e per tutte le persone che stanno combattendo una dura battaglia. Porta avanti la sua visione della vita anche in «Not coming down», e nelle due toccanti «Before» e «Pain», dove l'artista scava in profondità per esternare le sue vere emozioni. Tra gli ultimi brani, Anastacia torna al pianoforte per «Why», altra ballata emotiva che guarda alla società moderna e cerca di fornire una risposta alle "rivoluzioni" che stiamo vivendo.

«Il futuro è sconosciuto, dobbiamo vivere pienamente questa vita» canta nell'ultima «Higher Livin'», una frase che racchiude il senso di questo nuovo e coraggioso viaggio musicale.

IL VIDEO DI «Caught in the middle»

LA TRACKLIST