Home MusicaDischi in uscitaLedi: l’esordio discografico è “Cose da difendere”

Ledi: l’esordio discografico è “Cose da difendere”

In anteprima il video di “Penolope” primo singolo di un disco sospeso tra poesia e canzone d'autore, suoni acustici e arrangiamenti digitali

09 Maggio 2016 | 18:10

Ledi: l’esordio discografico è “Cose da difendere”

In anteprima il video di “Penolope” primo singolo di un disco sospeso tra poesia e canzone d'autore, suoni acustici e arrangiamenti digitali

 di Lorenzo Di Palma

Foto: Ledi  - Credit: © Viola Cafuli

09 Maggio 2016 | 18:10 di Lorenzo Di Palma

È da oggi in tutti gli store digitali “Cose da difendere”, primo disco di inediti del cantautore italo-albanese Ledi, erede diretto della grande tradizione genovese, con nove canzoni prodotte artisticamente anche da Mattia Cominotto sospese tra poesia (a soli 13 anni ha vinto il “Premio Guido Rossa” ed è autore di un romanzo e di tre raccolte di versi) e suoni acustici di basso, violoncello, chitarra, ma anche fitte trame elettroniche disegnate da Chiara Enrico e che caratterizzano tutto il lavoro.

Ledi Cafuli, classe ’88, è nato a Durazzo in Albania, ma è figlio di immigrati che a loro volta sono figli di immigrati (i suoi nonni sono greci) e da quando aveva due anni vive a Genova. Cosa che si “sente” fortemente nell'approccio e nelle modulazioni vocali, tipiche della “Scuola genovese”, così come nei colori che restituiscono al disco una digitale sensazione di intimo blu marino.

“Penelope”, il primo singolo, è “una storia d'amore che vuole fotografare una Penelope senza giudicarla, senza aspettarsi da lei la ribellione o una sottomissione. A volte ci si scorda che la vita accade comunque”, spiega l’autore.

Segnaliamo anche la canzone che chiude l’album, una bellissima nenia dedicata alla vita e all'amore dal titolo “Zemra Ime” (Cuore mio), unica canzone del disco che Ledi canta in albanese. Come si suol dire: “buona la prima”.

Foto: La cover del disco