09 Novembre 2016 | 16:09

Mina e Celentano, “Le Migliori”: abbiamo ascoltato le canzoni

La tigre e il molleggiato tornano a giocare e cantare insieme. Tra le sorprese, il rap di Mondo Marcio, il rock di Francesco Gabbani e il remix di Benassi

 di Valentina Cesarini

Mina e Celentano, “Le Migliori”: abbiamo ascoltato le canzoni

La tigre e il molleggiato tornano a giocare e cantare insieme. Tra le sorprese, il rap di Mondo Marcio, il rock di Francesco Gabbani e il remix di Benassi

Foto: Le Migliori, la cover  - Credit: © Mina Celentano

09 Novembre 2016 | 16:09 di Valentina Cesarini

«Mina e Adriano si sono parlati al telefono e si sono detti "Ma non sarebbe l'ora di fare un altro disco insieme?". Quindi il progetto è nato molto semplicemente, con spontaneità. Due artisti così importanti ma anche legati tra di loro, che hanno avuto la voglia di tornare insieme a divertirsi e cantare; in questo disco si avverte la gioia di essersi ritrovati.» Così Claudia Mori, seduta accanto a Massimiliano Pani, dà inizio alla presentazione per la stampa del nuovo progetto discografico di Mina e Celentano, dal titolo Le Migliori, che uscirà venerdì 11 novembre. Il CD uscirà in due versioni: nella versione "Deluxe" ci saranno anche le registrazioni fatte con un microfono nascosto nella macchina del caffè dove i due artisti, inconsapevoli, si fermavano a parlare e scherzare durante la preparazione dell'album.

A distanza di 18 anni dal precedente "Mina Celentano", i due cantanti tornano insieme con un album di inediti, quasi tutti duetti, che conferma e celebra nuovamente il legame di amicizia e grande stima reciproca che li unisce. Dal 21 ottobre è in rotazione radiofonica il singolo che anticipa il disco: Amami Amami, un inno dedicato all'amore che unisce tradizione e gusto neomelodico (con un piccolo richiamo al vecchio pezzo di Celentano "Storia d'amore") alla contemporaneità dei suoni di oggi. Proprio il giusto mix tra passato e presente caratterizza questo nuovo album che oggi abbiamo ascoltato in anteprima per voi.

"Siamo le migliori", il messaggio di Adriano

Nel 2015 Celentano scrive sul proprio blog un augurio di compleanno a Mina, in cui dice «Lo so, dopo i vent’anni, se c’è una cosa che ci fa incazzare, è quando tutti si affannano a farci gli auguri il giorno del nostro compleanno. Lo fanno apposta. Come dire: "E adesso?". E adesso è proprio questo che dovrete scoprire... Comunque auguri piccola! Tu ed io siamo LE migliori".» Ecco quindi che nasce l'idea di dare al nuovo disco un titolo che omaggiasse il legame dei due artisti: Mauro Balletti si ispira proprio a questo messaggio quando crea la copertina e il booklet dell'album, realizzando due "Mine" e due "Celentani" a una sfilata di moda fatta per strada con abiti stravaganti da donna.

Le canzoni, un mix tra passato e presente

L'album "Le Migliori" intercetta il pubblico trasversalmente: se da un lato ci sono le grandi ballate intense e malinconiche come "È l'amore" - in cui spicca un'improvvisazione vocale di Mina degna di "The Great Gig in the Sky" dei Pink Floyd - dall'altro si affacciano brani scritti da giovani autori come Gianmarco Marcello, in arte Mondo Marcio, Pietro Paletti e Francesco Gabbani, che danno freschezza al progetto.

In "Se mi ami davvero", di Mondo Marcio, Celentano improvvisa un'incursione "rap" e a tratti ha perfino la voce modificata dal vocoder. In "Ti lascio amore", scritta da Toto Cutugno, Mario Culotta e Fabrizio Berlincioni, Mina e Celentano alternano le interpretazioni in modo quasi "tragico", nel senso poetico del termine. Tra gli autori compaiono anche Fabio Ilaqua, la penna che nel 2016 ha fatto vincere Sanremo Giovani a Francesco Gabbani grazie alla canzone "Amen", e lo stesso Gabbani che con il pezzo "Il bambino col fucile" ci regala una sorta di brano country-rock contemporaneo dal tiro potente. In "Ma che ci faccio qui" - forse la canzone più caratteristica - brano scritto dal cantautore Pietro Paletti, si passa a un reggae molto particolare, che si sposa a una splendida melodia da tango eseguita al sassofono. Arrivati alla fine del disco, lo schiaffo: una versione techno dello storico brano Prisencolinensinainciusol riarrangiata da Benny Benassi, che chiude l'album con una festa a sorpresa che diverte e ci fa ballare.

Le prossime novità

Prima di tutto, due canzoni rimaste fuori dal disco saranno protagoniste di un progetto che uscirà nella primavera prossima. Inoltre, il 12 dicembre ci sarà uno speciale su Raiuno dedicato al ritorno di Mina e Celentano; altri due show andranno in onda dopo Sanremo, nei due sabati successivi alla fine del festival, sempre su Raiuno. Loro saranno presenti sul palco? «Non credo» risponde Claudia Mori. «Ci sarà però un montaggio di diverse perfomance che partono dall'incontro tra i due, ancora in bianco e nero, fino al disco "Mina Celentano", per approdare all'ultimo progetto», conclude Massimiliano Pani.

La tracklist completa

"Amami amami"
"È l'amore"
"Se mi ami davvero"
"Ti lascio amore"
"A un passo da te"
"Non mi ami"
"Ma che ci faccio qui"
"Sono le tre"
"Il bambino col fucile"
"Quando la smetterò"
"Come un diamante nascosto nella neve"
"Prisencolinensinainciusol"