06 Maggio 2013 | 16:17

Elio e le Storie Tese e «L’album biango»: «Potremmo tornare a Sanremo come ospiti stranieri»

Il gruppo esclude un ritorno a breve al Festival dopo il successo della «Canzone mononota»: «Passeranno almeno 15 anni». E Faso aggiunge: «Visto che abbiamo fatto gli inviati, gli ospiti e il Dopofestival, potremmo tornare come ospiti stranieri prendendo la residenza a San Marino»...

 di

Elio e le Storie Tese e «L’album biango»: «Potremmo tornare a Sanremo come ospiti stranieri»

Il gruppo esclude un ritorno a breve al Festival dopo il successo della «Canzone mononota»: «Passeranno almeno 15 anni». E Faso aggiunge: «Visto che abbiamo fatto gli inviati, gli ospiti e il Dopofestival, potremmo tornare come ospiti stranieri prendendo la residenza a San Marino»...

06 Maggio 2013 | 16:17 di

Il titolo, «L’album biango», fa pensare a un omaggio a «The White Album» dei Beatles. Ma a sentire Elio e le Storie Tese in conferenza stampa «è un riferimento chiarissimo all’albume dell’uovo cotto». Cesareo, in particolare, spiega che si doveva chiamare proprio «Album bianco», ma poi la minaccia di una causa milionaria ha convinto il gruppo a parlare di un errore di battitura.

«È un album, cioè un disco, non un album di figurine anche se» scherza Elio «non è detto che il nostro prossimo lavoro non sia un album di figurine». Il titolo, in ogni caso, conta poco: «L’importante è che il disco esca: chi ama Elio e le Storie Tese se lo compra, chi non ci apprezza non lo farà mai. Componiamo musica per il piacere di farlo e non con l’obiettivo di vendere, infatti non vendiamo tanti dischi. La vita per un gruppo italiano è dura, ogni anno» prosegue Elio «pensiamo a come andare avanti, e siamo più fortunati di altri per il nostro grado di esposizione perché siamo interessanti oltre la musica».

Elio ha poi rivelato di non avere ancora deciso se rimanere nel cast di «X Factor»: «L’unico modo di parlare di musica in televisione sono questi talent» spiega «ma noi vorremmo farlo in un altro modo più consono al nostro stile. Non so se farò di nuovo “X Factor” ma so che loro hanno pensato che io vada ancora bene».

Il discorso non poteva che cadere anche sul concerto del primo maggio, oggetto dell’ironia del gruppo nel singolo «Complesso del primo maggio»: «È una delle poche occasioni in cui si può far musica in Italia, facciamolo bene, non cancelliamo anche quello, quando si parla di cancellazione ci vengono i peli irti».

Il gruppo esclude un ritorno a breve al Festival di Sanremo, dopo il grande successo ottenuto quest’anno con «La canzone mononota»: «Passeranno almeno 15 anni». E Faso aggiunge: «Visto che abbiamo fatto gli inviati, gli ospiti e condotto un Dopofestival, potremmo sempre tornare come ospiti stranieri prendendo la residenza a San Marino».

Nel nuovo album mancano riferimenti alla realtà politica di oggi: «Ma noi non siamo mai stati appassionati di impegno classico, partitico, non siamo un cantautore impegnato ma un gruppo interessato a ciò che capita». Conclude Elio: «Quando ci definiscono “fuori quota” forse si riferiscono all’età, ma ci piace. Non ci siamo mai sentiti in gara ma ci siamo sempre vissuti come un mondo a parte».